La replica di Conte: "Il contratto è trasparenza, altro che inciucio"

Ringrazia uno per uno tutti i senatori che sono intervenuti nella replica al suo discorso programmatico e rivolge un pensiero alla senatrice a vita Liliana Segre. Inizia così la replica del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che, rivolgendosi all’aula di Palazzo Madama, afferma: “Gli auguri a questo Governo sono gli auguri all’Italia. Se riusciremo a realizzare questo programma, e’ solo un vantaggio per il Paese”.


Non lo cita Matteo Renzi ma cita un suo passaggio chiave: “Ho sentito parlare di inciucio. Il contratto come inciucio? Il contratto e’ un fatto di trasparenza, altro che inciucio”. “Forse non siamo abituati a vedere scritto in un contratto le anticipazioni della campagna elettorale ?”, mette in evidenza Conte che strappa un applauso all’Aula di Palazzo Madama tanto da “costringere” la presidente Casellati a intervenire: “No a cori da stadio”.


E poi il tema spinoso dell’Europa. “L’uscita dall’euro non è un obiettivo che ci proponiamo di perseguire. Il tema e’ un altro: e’ possibile rinegoziare le politiche economiche? Se ci siano i margini o meno lo scopriremo. Siamo determinati a farlo”, aggiunge. “Faremo il possibile per lavorare nell’interesse di tutti, conclude.





0 commenti