La tecnica della persuasione è la chiave del successo, bestseller sull'arte di parlare in pubblico


Carmine Gallo

L’abilità di parlare in pubblico non è un’arte fine a se stessa ma rappresenta un vantaggio competitivo per qualsiasi professione. D’altronde le tecniche della retorica erano insegnate sin dall’antica Grecia e costituivano una qualità essenziale per politici e filosofi.

Secondo una nuova analisi di Linkedln, la capacità di persuadere è considerata come uno dei più importanti requisiti che può fare la differenza nel mercato del lavoro. Secondo le maggiori società di cacciatori di testa, rafforzare questa tecnica è uno dei migliori investimenti che si possano fare nel nuovo anno per migliorare le potenzialità della propria professione, per fare carriera in ogni settore. Il libro “Five Stars” di Carmine Gallo, autore di successo e già bestseller negli Stati Uniti, sulle tecniche della comunicazione, nasce da una dozzina di interviste che sono giunte tutte a una conclusione: la persuasione non può essere considerata una capacità generica ma una vera e propria tecnica da studiare e affinare per farne uno strumento di lavoro. È quanto sostiene il ricco imprenditore della nota società Y-Combinator che è l’artefice del successo di startup quali Airbnb e Reddit. «Se chi vuole fare business non riesce a convincermi, io non investo, semplice. E questa la chiamate capacità generica ?».


Warren Buffet è dello stesso parere. Ogni volta che gli viene chiesto quale è l’abilità più importante per avere successo, lui risponde che è la capacità di parlare in pubblico. E sostiene, come viene riportato nel libro di Gallo, che per migliorare del 50% la propria posizione professionale bisogna proprio affinare l’abilità nella comunicazione, sia scritta che verbale. In un mondo basato sulle idee, i persuasori - quelli che possono conquistare i cuori e far cambiare idea - hanno un vantaggio competitivo. L’autore del libro riporta quanto sostengono noti economisti e storici come Deirdre McCloskey all'Università dell'Illinois, a Chicago. Lo studioso ha realizzato un impressionante progetto di ricerca per dimostrare che la retorica vecchio stile - la persuasione - è responsabile di parte della crescita del reddito nazionale americano. McCloskey ha analizzato 250 professioni per un totale di 140 milioni di persone negli Stati Uniti. Ha creato un modello statistico basato sulla quantità di tempo che le persone di ciascuna categoria hanno speso per parlare in pubblico e persuadere un'altra persona ad agire.


In alcuni casi, la persuasione ha avuto un ruolo più limitato rispetto ad altri (pensate ai vigili del fuoco rispetto agli specialisti delle relazioni pubbliche). In base a questa ricerca McCloskey è arrivato alla conclusione che l’abilità nella comunicazione è responsabile della creazione di un quarto del reddito nazionale americano. Lo studioso ritiene che nei prossimi vent’anni questa percentuale salirà al 40%. L’autore del libro sostiene che persino nelle professioni che si basano essenzialmente sulle conoscenze tecniche, la capacità di persuasione dà un vantaggio competitivo. Un programmatore che ha esclusivamente una competenza tecnica, può arrivare a guadagnare nella Silicon Valley da 40mila a 80 mila dollari. Ma chi sa anche ben comunicare può superare i 120mila dollari. La capacità di parlare in pubblico, di comunicare, di persuadere non può quindi essere considerato come uno dei tanti requisiti ma come la chiave del successo. Warren Buffet ha esposto nel suo ufficio non la laurea in economia ma un certificato che ha conseguito dopo un corso di comunicazione pubblica. Il celebre businessman dice che è il titolo di studi più prezioso che ha. Per un uomo che vale 80 miliardi di dollari, questo vuol dire qualcosa.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002