La Tunisia vince il terrorismo con l’arte: riapre, dopo l’abbandono, l’anfiteatro romano a Kasserine


Come per le antichissime rovine di Palmira, l’arte è il primo germoglio che si riappropria della vita e la fa crescere. Quando il teatro romano della città siriana fu liberato, fu la musica di Valery Gergiev, noto conduttore d’orchestra e sostenitore del presidente russo Vladimir Putin, a sancire una nuova armonia, con un concerto, liberando dal male, dai demoni terroristi, una parte essenziale della storia del mondo. Così, ora, accade in Tunisia, dove torna a rivivere un altro teatro romano, quello di Kasserine. Il “Cilium”, sorto intorno al IV secolo d.C., com’è chiamato, dopo lunghi anni di abbandono è stato restaurato e riaperto al pubblico con un concerto del celebre artista libanese Marcel Khalifa. «L'inaugurazione di questo nuovo gioiello del patrimonio è un momento storico per la città di Kasserine, diventata negli ultimi anni sinonimo di oscurantismo e terrorismo», così ha commentato soddisfatto il ministro tunisino della Cultura, El Abidine che nel frattempo ha annunciato di voler stanziare anche cinquanta mila dinari, il doppio della quantità solitamente concessa, per le attività del “Dramatic and Scenic Arts Centre” di Kasserine e al rafforzamento degli organici dell' l'Istituto musicale regionale nell'ambito della politica di decentramento culturale e degli sforzi per incoraggiare progetti artistici individuali e collettivi nella regione, nella lotta contro il terrorismo. Una nuova parte della storia del nostro tempo torna a vivere, a splendere d’arte, lontano dalle mani maligne dei terroristi. Il progetto di riqualificazione dell’anfiteatro è costato circa quattrocento mila dinari ed è stato realizzato con il sostegno del Consiglio regionale del Governatorato di Kasserine, in collaborazione con il ministero della Cultura, l'Istituto nazionale del Patrimonio (Inp) e l'Agence de mise en valeur du patrimoine et de promotion culturelle (Amvppc).

Un’altra vittoria della cultura sul terrore.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002