Ladispoli: kitesurfer risucchiato da un elicottero davanti agli occhi della moglie, è grave

Ladispoli: kitesurfer risucchiato da un elicottero davanti agli occhi della moglie, è grave



Un kitesurfer romano di 50 anni, Alessandro Ognibene, è stato risucchiato dal vortice d’aria creato da un elicottero militare a Torre Flavia nei pressi di Ladispoli. Il mezzo sembra appartenere a una forza militare straniera impegnata in un’esercitazione multinazionale interforze.


Il fatto è accaduto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 3 ottobre. Secondo le prime ricostruzioni della dinamica ancora controversa e da chiarire, l’uomo è stato trascinato verso l’alto dal turbine d’aria causato dall’elicottero e poi scaraventato sul litorale sotto gli occhi di sua moglie. Ognibene ha riportato diversi traumi e una contusione al torace, ed è stato trasportato in gravi condizioni con un’eliambulanza al Policlinico Gemelli dove è stato ricoverato in rianimazione, in prognosi riservata. È rimasto lievemente ferito anche un secondo uomo, una guardia giurata che si trovava sul litorale.

I carabinieri, la Guardia costiera e anche la Difesa, che ha coordinato l’esercitazione, stanno procedendo con gli accertamenti e le indagini sull’incidente, che non ha altri precedenti. Il Messaggero riporta che i cittadini di Ladispoli e Cerveteri da diversi giorni lamentavano la presenza di mezzi in addestramento sulle città, anche a bassa quota. Le esercitazioni interforze in atto farebbero riferimento alla sede dell’aeroporto di Furbara.


Di Giacomo Meingati

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002