LAVINIA OREFICI - “CARLO III HA UNA GRANDE SFIDA DAVANTI A LUI”


Di Cristina de Palma


Lunedì 19 settembre si svolgeranno i funerali della Regina Elisabetta. Un momento storico che concluderà il suo regno per sempre, e introdurrà invece la nuova era di Carlo III. Ma come cambierà la nuova monarchia inglese? Lo abbiamo chiesto ad una delle massime esperte della casa reale inglese, Lavinia Orefici, giornalista Mediaset e autrice del libro “Elisabetta II dalla A alla Z” (ed Piemme).



Il 19 settembre ci saranno i funerali della Regina. Funerali che concluderanno i 10 giorni di lutto. Da quel giorno, Carlo diventerà a tutti gli effetti Re Carlo III. Secondo lei, è pronto per essere il nuovo sovrano d’Inghilterra?

Se non è pronto lui, dopo 70 anni di apprendistato da re non so chi possa essere pronto. si trova in una situazione che sarebbe insormontabile per chiunque, non solo per lui. Lui arriva da un regno lungo 70 anni con una madre che entra di diritto nei posti più alti dei personaggi storici che hanno contato nel mondo. lui è pronto perché ha imparato dalla migliore. Sarà sicuramente una monarchia diversa, inutile ricalcare le orme della madre. Dovrà indirizzare il nuovo corso della monarchia.


E gli inglesi sono pronti a vedere Carlo re?

Dai primi momenti sembra di sì. Carlo si è mostrato moltissimo ai sudditi, andando in giro, scendendo dalla macchina reale e andando verso la folla. È anche vero che nei momenti difficile, il popolo vuole il Re. Bisogna vedere però se questo entusiasmo, terrà nel tempo. Perché al momento la Nazione è piegata e unita nel dolore per la perdita della Regina amata, bisognerà vedere se Carlo riuscirò ad entrare nei loro cuori a lungo termine. Sarà questa la vera sfida di Carlo III, perché ricordiamo anche che fino a qualche mese fa la sua popolarità era tiepida.


Come vede invece Camilla come Regina consorte?

Mi sembra che si stia muovendo bene, è sempre stato un passo indietro al marito. Non c’è mai stato una gara di popolarità tra i due e questo è una cos molto importante per l’equilibrio dei Windsor. Perché, come dice Filippo di Edimburgo “si lavora non per splendere, ma per far splendere solo una persona che è il Re”.

Anche lei non è mai stata popolarissima, ma è una donna forte e molto intelligente che ha saputo aspettare il suo turno.


Sul web, circolano tanti video delle mani di Carlo, molto rosse e gonfie e in molti hanno mostrato preoccupazione per le sue condizioni di salute…

In realtà, Carlo ha sempre avuto queste mani gonfie, solo che nessuno se ne era mai accorto o aveva prestato attenzione. Ora che Carlo è diventato re, è normale che l’attenzione verta anche su questi dettagli. Ma non è l’unico problema di salute che ha, perché Carlo ha sempre avuto problemi alla schiena. E nei pranzi di gala, il suo posto si riconosceva sempre perché c’era un cuscino.


Molti sperano che Carlo possa abdicare in favore del figlio William. Secondo lei, potrebbe mai succedere? Non penso che questo succederà perché nel suo primo discorso da Re ha rinnovato la promessa fatta da sua madre Elisabetta, nel 1947 quando, ancora principessa, disse che la sua vita sarebbe stata destinata a servire il suo Paese. E Carlo ha rinnovato proprio quella promessa e penso che ora è giunto il momento per lui di regnare.

0 commenti