Lega-Fi: aumentano distanza e scetticismo
  • AF

Lega-Fi: aumentano distanza e scetticismo



"Ribadisco che saremo opposizione al governo per il programma che non condividiamo in buona parte e non per i nomi. C'è un conato giustizialista che preoccupa per i cittadini, l'idea di allungare all'infinito i termini di prescrizione, di lasciare all'infinito sul tavolo del magistrato la vita, la libertà personale, il patrimonio, le relazioni familiari e professionali di un individuo è antidemocratico e non è compatibile con l'art. 111 della Costituzione che parla di giusto processo." Le parole, riportate dall'Ansa, pronunciate dal capogruppo di Forza Italia al Senato, Anna Maria Bernini a 24Mattino.

"Non ci piace questa flat tax rivista che colpirebbe le fasce più deboli e persino i disabili. Non ci piace questa ondata nazionalizzatrice, non possiamo illudere i cittadini che solo il pubblico possa fare economia buona. Prendi il caso Ilva"

Scetticismo e dubbi sul rapporto con lo storico alleato espressi anche dal senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri: "Il rapporto tra Lega e Forza Italia non si è rotto ma è sottoposto a una dura verifica sul campo sia dei contenuti del programma che della struttura stessa delle persone che formeranno il governo" che poi prosegue, nel corso di un'intervista rilasciata a '6 su Radio1' "La Lega ha voluto fare questa scelta e noi la osserviamo con grande scetticismo perché su molti contenuti ci si allontana notevolmente dal programma del centrodestra. Sulle persone daremo un giudizio quando saranno rese note, comunque l'impressione è molto critica. Sarebbe stato legittimo affidare l'incarico a una coalizione che ha il 40% degli eletti. Forza Italia non voterà la fiducia, mi pare che tutto lasci presagire un voto contrario".

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002