Lieto fine per Silvia Romano: la giovane volontaria rapita in Kenya tornerà in Italia

Lieto fine per Silvia Romano: la giovane volontaria rapita in Kenya tornerà in Italia


E' finito l'incubo per Silvia Romano, la cooperante 25enne rapita in Kenya 18 mesi fa e venduta a un gruppo jihadista legato agli al Shabaab, mentre si trovava

nel paese per un progetto di volontariato. Sono stata forte, ho resistito", sono state le sue prime parole dopo il rilascio. A dare l'annuncio il premier Giuseppe Conte in un tweet: "Silvia Romano e' stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei nostri servizi d'intelligence. Ti aspettiamo in Italia!", ha scritto. "Un motivo di grande gioia per tutti gli italiani", ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella. Lo "Stato non abbandona nessuno", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che domani attendera' Silvia a Ciampino. "Siamo tutti felici, la Farnesina e' sempre stata in contatto con la tua famiglia", ha detto il ministro in una telefonata alla ragazza, ringraziando tutti coloro che hanno lavorato al suo rilascio. L'operazione dell'Aise, diretta dal generale Luciano Carta, che ha portato alla liberazione della ragazza, e' stata condotta con la collaborzione dei servizi turchi e somali ed e' scattata la scorsa notte. La volontaria si trova ora in sicurezza nel compound delle forze internazionali a Mogadiscio. Domani, appena rientrata in Italia, sara' ascoltata dai pm romani, che avevano aperto un'inchiesta per rapimento a scopo di terrorismo, per fornire ulteriori dettagli sulla vicenda agli inquirenti.


Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002