Londra, auto si schianta contro la sede del parlamento: due i feriti, un arresto

Londra, auto si schianta contro la sede del parlamento: due i feriti, un arresto



Lo schianto è avvenuto questa mattina, alle 7:37 ora locale (8:37 ora italiana), dove un'auto ha caricato la sede del Parlamento britannico, procedendo oltre i limiti di velocità e scontrandosi con una delle barriere che proteggono il palazzo. Rende noto allo stato il servizio ambulanze della capitale che sono due i feriti coinvolti, fortunatamente non gravi, anche se sono stati medicati sul posto e ora si trovano all'ospedale. Alcuni testimoni raccontano di aver visto fino a sette persone per terra, ma non è ancora stato accertato quanti siano stati urtati o quanti si fossero buttati al suolo. È stato coinvolto anche un ciclista. Il Parlamento è attualmente chiuso, ma la zona è molto trafficata e piena di passanti e turisti che in questi giorni affollano la capitale britannica. L'area di Westminster è infatti una delle principali mete di attrazione di Londra. Nelle zone circostanti, tra Millbank, Parliament Square e Victoria Tower, è stato approntato un cordone di sicurezza. Anche la stazione della metropolitana di Westminster è stata chiusa.

La polizia ha proceduto immediatamente all'accerchiamento del mezzo, una Ford di color argento, arrestando l'autista, un uomo di colore che indossava una camicia, un giaccone con il cappuccio e dei Jeans. Il mezzo è stato perquisito, ma senza trovare armi. Dopo le prime concitate ore in cui non si è esclusa la possibilità di un incidente casuale, l'indagine sull'episodio è stata affidata alle unità antiterrorismo di Scotland Yard, e l'uomo è agli arresti con l'accusa di attività terroristica. Westminster è stata posta in lockdown, e c'è un imponente dispiegamento di polizia.


I testimoni che hanno assistito alla scena dichiarano di aver avuto l'impressione di un'azione deliberata da parte dell'uomo. Ewalina Ochab, passante, ha raccontato: «Mi è sembrato che agisse deliberatamente. Stavo camminando sull'altro lato della stanza e ho sentito un gran rumore, persone gridare. Ho visto un'auto grigia arrivare a grande velocità e correre lungo le barriere e forse anche sul marciapiede». Scotland Yard tuttavia precisa di non poter dire per ora se si sia trattato di un atto terroristico o meno. Fatto sta che la zona resta per ora transennata, con un forte schieramento di polizia e mezzi di soccorsi, anche se l'intenso traffico è ripreso nell'area circostante. Nel marzo 2017 un uomo, Khalid Masood, poi rivelatosi simpatizzante jihadista, investì e uccise alcune persone vicino al parlamento e quindi accoltellò a morte un poliziotto.


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002