Londra, sparatoria davanti alla metropolitana: tre i feriti, nessun arresto

Londra, sparatoria davanti alla metropolitana: tre i feriti, nessun arresto



Soltanto una settimana fa la capitale britannica ha subito un'onta che segue quella scia di atti terroristici che vanno avanti da più di un anno. Salih Khater, autista del veicolo che si era andato a schiantare in direzione del parlamento ma fermato dalle barriere protettive, non ha ancora confermato se l'attacco fosse realmente di natura terroristica, ma il fatto che abbia agito deliberatamente preoccupa non poco una città, anzi, uno stato che ogni giorno vive nel terrore. Ma questa serie di eventi che non fanno altro che spaventare i cittadini sembra non volersi fermare.


Tre persone sono rimaste ferite ieri sera in seguito a una sparatoria davanti alla fermata della metropolitana di Kingsbury a Brent, un quartiere nordest di Londra. In particolare sono rimasti feriti due uomini e una donna, e finora la polizia non ha eseguito alcun arresto. Così la capitale britannica dovrà portarsi dietro un'altra cicatrice, aggiunta al già fin troppo lungo elenco di violente risse, attacchi con l'acido, accoltellamenti e omicidi. La sparatoria è avvenuta sulla Kingsbury Road, solo poche ore dopo un'altro episodio davanti a una scuola a Maida Hill, un quartiere ovest di Londra, che non ha provocato feriti. Dall'inizio dell'anno, secondo Scotland Yard, sono state uccise a Londra circa 90 persone, contro le 118 persone dell'intero 2017. Un dato allarmante che deve farci presente un problema contro il quale bisogna agire in modo radicale e al più presto, prima che sia troppo tardi.


di Alessio la Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002