Mezzogiorno, Ficei a Provenzano e Pd: "Basta perdita di tempo si acceleri con la partenza delle Zes"

Mezzogiorno, Ficei a Provenzano e Pd: "Basta perdita di tempo si acceleri con la partenza delle Zes"


“Perdere altro tempo sulle Zes significa voler danneggiare ulteriormente il Mezzogiorno”. Non usa mezzi termini il consigliere delegato della Ficei per il Sud e le Zes, Luigi Barone, nel chiedere ad alta voce al Governo e al Pd di “accelerare sulle procedure per le Zone Economiche Speciali. Non è possibile che ad oltre tre anni dal varo della norma siamo ancora in mezzo al guado senza il vero decollo delle Zes. La burocrazia italiana è un danno serio per l’economia”. Oggi il rappresentante della Ficei ha scritto al ministro Giuseppe Provenzano e ai dirigenti del Pd, al vicesegretario Andrea Orlando, al responsabile per il Mezzogiorno Nicola Oddati, alla responsabile Innovazione Marianna Madia e al responsabile Economia Emanuele Felice. “Al Ministro ho chiesto di accelerare le procedure, nominando immediatamente i commissari previsti dalla legge di bilancio 2020 per singola Zes già approvata (Campania, Puglia-Basilicata, Puglia-Molise e calabria). Ai vertici del Pd, invece, il compito di considerare le Zes prioritarie per il rilancio degli investimenti industriali nel Mezzogiorno anche nei provvedimenti in discussione”. E’ preoccupato, il consigliere della Ficei: “Si parla di fase 2, fase 3, rilancio dell’economia e non si è capaci nemmeno di dare attuazione agli strumenti normativi già approvati. Le Zes potrebbero rappresentare l’unico vero volano per attrarre nuovi investimenti nelle aree meridionali con incentivi e soprattutto vera sburocratizzazione e semplificazione. Speriamo che Ministro e Pd accolgano la sollecitazione e lavorino affinché si possa dare concreta attuazione alle Zes”, conclude il consigliere delegato della Ficei.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002