Migranti, accordo Germania Spagna, ma Merkel ignora l'Italia

Migranti, accordo Germania Spagna, ma Merkel ignora l'Italia




Si sono concluse le trattative tra Germania e Spagna sui respingimenti immediati al confine di migranti che hanno già chiesto asilo in territorio iberico. Lo ha dichiarato Eleonore Petermann, portavoce del ministero dell'Interno tedesco, in una conferenza stampa tenutasi a Berlino. I migranti potranno adesso essere respinti in Spagna nel giro di quarantotto ore a partire dall'11 agosto e Madrid non avrebbe voluto alcuna contropartita.


Il deputato pentastellato Manlio Di Stefano invece dichiara con evidente piacere che: «La cancelliera tedesca Angela Merkel ha ammesso che gli accordi europei di Dublino sull'accoglienza e l'asilo non sono più funzionali. Lo sosteniamo da sempre e con grande soddisfazione accogliamo questa dichiarazione così importante quando voluta e ottenuta dal governo Conte», quindi aggiunge: «I Paesi europei devono impegnarsi per ripartire equamente i migranti che hanno diritto di rimanere sul territorio e per questo urge una soluzione al più presto. Questa nuova e ulteriore apertura è la riprova di quanto sia stato profittevole aprire al dialogo con l'Europa, attraverso lo scambio e confronto con i capi di Stato, impresa in cui i governi precedenti hanno fallito».


In tutto questo però l’Italia sembra essere del tutto assente, ignorata dalla strategia di Angela Merkel che sembra proprio, almeno al momento, non voler includere il Bel Paese. Da Berlino giungono notizie della ricerca di un'intesa che possa valere anche con i paesi del Portogallo e della Francia, due nazione che certamente risentono dei flussi migratori ma che in realtà ricevono meno arrivi di quelli che sopporta l'Italia.


L’incontro tra la Merkel e il premier spagnolo Pedro Sanchez di sabato 11 luglio a Sanlúcar de Barrameda, in Andalusia, in Italia è passato stranamente sotto silenzio, il che dovrebbe far aguzzare la vista su certe manovre compiute dalla Germania.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002