Milano, ecuadoriano accoltella spacciatore: incastrato dall'articolo di giornale

Milano, ecuadoriano accoltella spacciatore: incastrato dall'articolo di giornale



Un caso di tentato omicidio misto all'uso di droga, che dimostra come il suo consumo e la sua vendita siano dei pericoli dai quali dovremmo stare il più lontani possibile. È successo nella notte tra il 31 luglio e l'1 agosto. Un ventenne di origine sudamericana aveva accompagnato il suo amico ventiduenne ecuadoriano in via Guido Uccelli di Nemi 31, alle 22.50 dell'ultimo giorno del mese. Lì quest'ultimo si era incontrato con un nordafricano di ventotto anni per questioni di droga. Stando alla prima ricostruzione dei carabinieri, lo spacciatore avrebbe precedentemente fornito all'uomo una quantità mediocre di droga rispetto al prezzo di vendita. Il ventiduenne, chiedendo un rimborso, avrebbe tirato fuori il coltello per ottenerlo con la forza. Il marocchino si è salvato per una questione di centimetri: la coltellata con la quale era stato colpito, infatti, era arrivata ad un passo dalla giugulare, permettendogli di sopravvivere. L'aggressore è poi tornato dall'amico, ignaro dell'accaduto, che l'ha riaccompagnato in scooter a casa. Lo spacciatore, con precedenti per droga, è stato notato da un passante a causa della vistosa perdita di sangue dal collo, con conseguente chiamata al 118. Il ferito è stato quindi portato al Policlinico, dove è stato dimesso alcuni giorni dopo. 


La mattina successiva, l'epifania. Il sudamericano autista del mezzo e ignaro della lite della notte precedente ha letto sui giornali dell'accaduto, riconoscendo il luogo del misfatto. Stesso civico, davanti alla fermata dell'autobus 45 dove era rimasta evidente la scia di sangue, stesso orario. Non poteva essere un caso. Si è quindi presentato dai carabinieri per raccontare il tutto, dicendo di non essersi reso conto dell'accaduto. La sua posizione è attualmente al vaglio dell'autorità giudiziaria. Fatto sta che sopo la sua testimonianza i militari della Compagnia Milano Porta Monforte, arrivati sul luogo con diverse pattuglie per fare i rilievi, hanno arrestato l'ecuadoriano. Il ragazzo, noto per piccoli precedenti e disoccupato, è stato ammanettato a casa sua. È accusato di tentato omicidio aggravato, e si trova attualmente a San Vittore.


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002