Negano l’accesso a un cane guida: multato lo storico caffè Gambrinus di Napoli

Negano l’accesso a un cane guida: multato lo storico caffè Gambrinus di Napoli

Lo chiamano il migliore amico dell’uomo, ma non sempre per tutti è così. A Napoli infatti, nello storico caffè Gambinus è stato negato l’accesso ad una donna non vedente accompagnata dal tuo fedele cane guida. Ma il gesto, è costato caro al noto bar che si trova tra la celebre piazza del Plebiscito e la strada dello shopping di via Toledo, ben 833 euro di sanzione amministrativa per aver proibito di entrare alla cliente non vedente.


In Italia infatti, discriminare un non vedente per il fatto che sia accompagnato da un cane-guida è punibile dalla legge. Essa stabilisce che gestori dei mezzi di trasporti e titolari di esercizi, dal momento che ostacolino l’accesso ai non vedenti accompagnati dal proprio cani guida, sono soggetti a multe dai 500 ai 2.500 euro.



I proprietari del bar però, attivi nel sostegno con iniziative contro la disabilità, si sono subito scusati. «Si è trattato di uno spiacevole equivoco, mio zio non si è reso conto subito che si trovava di fronte ad una ipovedente, e quando lo ha capito ha invitato la signora a entrare ma lei ha rifiutato rivolgendosi ai vigili.» Giustifica così l'accaduto Michele Sergio, uno dei membri della famiglia che detiene il locale.

Ora valuteranno il ricorso, sperando di poter incontrare la signora magari davanti un bel caffè.


Di Ilaria Proietti Mercuri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002