New York, addio al grande drammaturgo Neil Simon




È scomparso al New York Presbyterian Hospital di Manhattan, alla venerabile età di novantun anni, Nei Simon, uno dei più grandi e prolifici autori teatrali della storia, sua è anche una delle più fortunate creazioni della commedia contemporanea: “la strana coppia” che ha avuto innumerevoli repliche e rivisitazioni e adattamenti, sino a diventare un classico.


Il drammaturgo statunitense è morto nella città dove ha ambientato le proprie opere, a New York. dopo che il suo nome è stato associato per decenni ai più grandi successi di Broadway. Purtroppo malato da tempo, Neil aveva avuto un trapianto di rene nel 2004 e soffriva di Alzheimer. Secondo quanto comunicato dal suo amico e storico collaboratore Bill Evans, Simon è venuto a mancare a causa delle complicazioni create da una polmonite, circondato dall’affetto della sua famiglia.


Di lui resterà l’immutabile ricordo grazie anche alla sua sterminata produzione che attraversa tutta la seconda metà del XX secolo. Le sue opere teatrali infatti, sono state tradotte e rappresentate in tutto il mondo, e sono state oggetto di molti adattamenti cinematografici sempre di successo. Tra le più note: A piedi nudi nel parco (1963), La strana coppia (1965), ma anche Andy e Norman (1966) da noi in Italia ripreso sul finire degli anni Ottanta da coppie di autori di successo come il duo Brambilla&Formicola, Appartamento al Plaza (1968), Prigioniero della seconda strada (1971) e Lost in Yonkers (1990), opera per la quale Nei Simon ha ricevuto anche l’ambito Premio Pulitzer per la drammaturgia e il Tony Award e nel 2006 ha vinto il Mark Twain Prize for American Humor.


In totale, il drammaturgo ha ricevuto nella sua lunga carriera, quattro Tony Awards, il Premio Kennedy, quattro Writers Guild of America Awards, l’American Comedy Awards alla carriera e, nel 1983, un teatro di Broadway, a New York, è stato chiamato con il suo nome.


Un nome divenuto marchio di sicuro successo sia al botteghino sia per la critica, Neil Simon sarà ricordato come una pietra miliare del teatro leggero, della commedia sofisticata e mai volgare, narratore intelligente e ironico del nostro tempo che guardava con divertita bonomia ma con spirito caustico e sornione.

0 commenti