Nigeria: le inondazioni causano 200 morti

Nigeria: le inondazioni causano 200 morti



E’ piena emergenza in Nigeria a causa del maltempo che nelle ultime ore sta flagellando il paese. Le piogge torrenziali hanno causato lo straripamento dei fiumi Niger e Benue le cui acque hanno distrutto 150mila ettari di terreni agricoli e danneggiato 321 tra strade e ponti. I dati diffusi dalla Nema, l’agenzia nazionale per la gestione delle emergenze, attraverso il proprio account di twitter, descrive uno scenario apocalittico. Nell’ultimo mese sono finora 199 le vittime accertate a causa del maltempo. In totale, oltre 285mila persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni per le conseguenze delle forti piogge. La drammaticità di questo bilancio è dovuta dal fatto che da ormai molte settimane le piogge non danno tregua, e le condizioni meteo per il momento non danno segnali di miglioramento. Sono dodici gli stati nigeriani interessati dall’eccezionale ondata di maltempo, quattro sono stati dichiarati colpiti da disastro nazionale. Il pericolo ora è rappresentato dal diffondersi di epidemie, dopo che le Nazioni Unite hanno reso noto che nelle ultime due settimane vi sono stati tremila casi registrati di colera nel nord est del paese, di cui 97 letali.

Di Alessandro Placidi

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002