Nina Moric contro Belen Rodriguez, prime schermaglie in Tribunale
  • AF

Nina Moric contro Belen Rodriguez, prime schermaglie in Tribunale


Nina Moric contro Belen Rodriguez, la resa dei conti in Tribunale è iniziata. La soubrette croata aveva lanciato vari attacchi alla collega argentina in un’intervista rilasciata a Radio24 il 3 settembre del 2015. Per difendersi dal polverone generato dall’intervista della Moric, la Rodriguez ha sporto denuncia.

Presunte molestie nei confronti del figlio dell’ex fidanzato Fabrizio Corona e della Moric stessa. Queste sarebbero le accuse lanciate per mezzo radio dall’ex moglie del paparazzo più famoso d’Italia. La Rodriguez, che ha salutato con un bacio la Moric prima dell’udienza, ha risposto contrattaccando e sporgendo denuncia, fino al processo, la cui celebrazione ha così avuto inizio. Belen, sentita come parte civile a Milano nel processo per diffamazione aggravata da un “fatto determinato” a carico di Moric, ha spiegato in aula: “Mi ha accusato di avere molestato suo figlio, un'accusa gravissima dalla quale ho sentito il dovere di difendermi in quanto mamma. Darò in beneficenza i soldi di un eventuale risarcimento”. Nell’intervista a “La Zanzara” di Cruciani, la Moric aveva apostrofato Belen con vari epiteti: da “strega cattiva” e “viado” all’accusa di girare nuda per casa davanti al bambino di Corona.

“È stato un comportamento incivile”, ha continuato Belen, “Moric è un personaggio famoso come lo sono io e queste accuse hanno avuto una grande risonanza. Mi fermavano le mamme al parco quando ero con mio figlio, chiedendomi spiegazioni”.

Durante la testimonianza fornita in Tribunale, la Rodriguez ha raccontato anche dei rapporti con la Moric precedenti all’intervista incriminata: “I rapporti non sono mai stati buoni, ma non l'ho mai minacciata di volere portare via suo figlio, e una volta l'ho anche invitata a cena a casa mia, ma non c'è stato verso di recuperare un rapporto”.

Nina Moric, dal canto suo, durante l'interrogatorio in aula, ha spiegato di non avere mai avuto l'intenzione di parlare di “molestie sessuali” da parte di Belen Rodriguez nei confronti del bambino. “Alla radio ho parlato solo di quello che mi raccontava mio figlio, ovvero che Belen girava nuda per casa”, ha aggiunto.

E ancora: “Anche lei mi ha diffamato scrivendo sui social che io sono psicopatica e squilibrata, e ha giudicato il mio ruolo di madre, una cosa che io non farei mai, ma non l'ho mai querelata”. La Moric ha sottolineato che, a suo avviso, un Tribunale “dovrebbe occuparsi di giudicare reati gravi, come lo spaccio e gli omicidi, e non episodi come questo. Questo è solo spettacolo”.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002