Novità in Lombardia, ricette in farmacia o sullo smartphone
  • AF

Novità in Lombardia, ricette in farmacia o sullo smartphone


Nuovi modelli organizzativi e sostenibilità nelle cure. È questo il fulcro del convegno in corso a Milano, organizzato dalla Regione Lombardia in collaborazione con la casa farmaceutica Lilly.

Il convegno, moderato da Susanna Petruni del Tg1, tra i vari topic affrontati ed esposti alla platea di Palazzo Pirelli, ha affrontato anche la questione delle ricette, con la “Salutile Ricette”, a cura dell’assessore al Welfare della regione Lombardia Giulio Gallera.

Il progetto, ideato per una semplificazione nell’accesso alle cure da parte dei cittadini, proseguirà in un certo senso la dematerializzazione delle ricette già avviata dall’Asst Rhodense, la quale consentirà agli utenti di poter ritirare in farmacia i prodotti senza dover passare dal medico di base per la prescrizione ed il il ritiro della ricetta cartacea. Tramite un’applicazione si potrà prendere visione delle proprie ricette, sia farmaceutiche che specialistiche, anche da un semplice smartphone. Il promemoria di ritiro del farmaco potrà in questo modo essere stampato direttamente in farmacia.


L’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera si è espresso in merito al “Salutile Ricette”, contratto di collaborazione siglato tra Federfarma Lombardia, Assofarm/Confservizi Lombardia e l’Azienda sociosanitaria territoriale Rhodense.


Gallera ha spiegato: “Dal primo luglio, grazie ad una sperimentazione per la dematerializzazione delle ricette avviata dall'Asst Rhodense e dalle farmacie del territorio unitamente alle cooperative di medici di medicina generale, i cittadini potranno ritirare i propri farmaci direttamente in farmacia senza recarsi dal proprio medico di famiglia o dallo specialista ospedaliero per il ritiro della ricetta formato cartaceo, fino ad oggi indispensabile. Un progetto importante che farà risparmiare tempo prezioso ai cittadini e che va ad aggiungere un altro tassello alla piena attuazione della presa in carico del malato cronico che stiamo mettendo in atto nella nostra regione". L’assessore ha precisato: “Regione Lombardia ha già messo a disposizione degli utenti 'Salutile Ricette', l'applicazione che permette di prendere visione delle proprie ricette de-materializzate attraverso il proprio dispositivo mobile, sia farmaceutiche sia specialistiche. L'accordo raggiunto dall'Asst faciliterà ulteriormente l'utente permettendo alla farmacia che il cittadino ha scelto per il ritiro del farmaco, di stampare il promemoria cartaceo necessario per ogni prescrizione", ha sottolineato.


Ha poi proseguito: “Le farmacie ai fini dell'attuazione della presa in carico, per la loro capillarità sul territorio, sono uno dei punti di riferimento per la persona con cronicità e dei suoi familiari. Con la nuova sperimentazione il medico registrerà tutte le ricette dematerializzate per i farmaci previsti dal Piano assistenziale individuale e il paziente potrà recarsi direttamente in farmacia per acquistare i farmaci previsti dal Pai. L'obiettivo da raggiungere sarà quello di permettere ai pazienti cronici il ritiro dei propri farmaci in farmacia direttamente con la tessera sanitaria sfruttando il Fse".


In conclusione, sempre l’assessore al Welfare; “Le farmacie rappresentano un presidio importante sul nostro territorio, per questo puntiamo al potenziamento del loro ruolo come punto di accesso e orientamento ai bisogni al fine di offrire al cittadino risposte sempre più pronte e servizi più precisi. Rappresentano, inoltre, un valido supporto per l'orientamento del cittadino al corretto utilizzo dei medicinali prescritti, al fine di favorire l'aderenza alle terapie mediche".


"Il progetto”, ha detto Ida Ramponi, direttore generale dell'Asst Rhodense, “è stato realizzato grazie alla sinergia che da subito si è creata tra la direzione ed i medici di medicina generale sul tema della presa in carico, grazie anche alla disponibilità di Federfarma a collaborare in modo sempre fattivo e propositivo alle proposte per migliorare, complessivamente, i servizi dati ai cittadini", ha concluso la Ramponi. Gli fa eco in parte la presidente di Federfarma Milano e Lombardia, Annarosa Racca: “La presa in carico della cronicità è la sfida che le farmacie hanno oggi di fronte. Questo nuovo progetto dimostra come le farmacie possano essere protagoniste di questa grande riforma di Regione Lombardia con il ruolo di facilitatori per le necessità dei cittadini".


Alessandro Sticozzi

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002