Obbiettivo Export. Assindustria Venetocentro guida le imprese alla scoperta dell'Africa.

Giovedi' 22 ottobre, ore 9.30, il primo di tre webinar su Etiopia e Kenya


Riparte dall’Africa il ciclo di incontri online dell’Associazione per lo sviluppo dei mercati internazionali. Giovedì 22 ottobre focus su Etiopia e Kenya, gli altri due saranno su Nigeria, Ghana, Algeria e Marocco.

Nel primo semestre 2020 Padova e Treviso hanno realizzato 277,5 milioni di euro (il 37% del Veneto)

OBIETTIVO EXPORT: COME CRESCERE NEL CONTINENTE

PIÙ “GIOVANE” DEL MONDO. ASSINDUSTRIA VENETOCENTRO GUIDA LE IMPRESE ALLA SCOPERTA DELL’AFRICA

Le aziende iscritte potranno ricevere un preliminary check sulle proprie opportunità di sbocco

(Padova-Treviso - 21.10.2020) - C’è l’Africa tra le rotte più promettenti per il Made in Veneto. È il continente più “giovane” del mondo, con il 60% della popolazione under 25, una classe media che sta crescendo e una richiesta importante di industrializzazione. Nel 2050 soltanto l’Africa Subsahariana raggiungerà i 2 miliardi di abitanti, arrivando a ospitare un quarto della popolazione mondiale in età lavorativa entro il 2060.

Eppure, l’intera Africa incide sulle esportazioni italiane “solo” per 19,5 miliardi di euro, il 4,3% del totale: un interscambio ancora ridotto, per un numero di forniture che vede l’Italia dodicesima nel mondo e sesta in Europa (2,1%). Per quanto riguarda il Veneto, nel 2019 l’export verso l’Africa è stato di 1,9 miliardi di euro (-4,9% dal 2018) e nel primo semestre del 2020, pesantemente condizionato dalla crisi da Covid-19 come per tutti i mercati, si è fermato a 751,7 milioni di euro (-20,2% rispetto allo stesso periodo del 2019). La flessione ha coinvolto anche le aziende di Padova e Treviso, che comunque nei primi sei mesi del 2020 hanno realizzato 277,5 milioni di euro (il 37% del totale regionale).

Per accompagnare le imprese a esplorare le opportunità di investimento nel mercato africano, Assindustria Venetocentro dedicherà i prossimi tre webinar del ciclo “Obiettivo Export” proprio all’Africa. Il primo appuntamento è in programma giovedì 22 ottobre alle ore 9.30 con un focus su Etiopia e Kenya, a cui seguiranno gli incontri su Nigeria e Ghana (giovedì 5 novembre) e su Marocco e Algeria (giovedì 19 novembre).

Ad introdurre il primo webinar sarà Giorgia Fiamengo dell’Area Estero di Assindustria Venetocentro, mentre le opportunità e le modalità di approccio del mercato africano saranno presentate da Francesco Gastaldon Partner & Country Manager Italy e Natalia Sanchez Herrera Managing Partner di Kili Partners, società per lo sviluppo commerciale e di consulenza in Africa, con presenza diretta nel continente.

Al termine delle presentazione, le aziende iscritte potranno partecipare a degli incontri one-to-one di circa 30 minuti, per ricevere un preliminary check sulle proprie opportunità di sbocco.

L’Etiopia, con 15 parchi industriali di cui 6 operativi, è tra le economie più avanzate del continente, tra le più appetibili per le imprese che esportano macchinari per l’agroindustria, infrastrutture e costruzioni. La domanda del Kenya, invece, riguarda soprattutto macchinari industriali, prodotti chimici, elettrodomestici e prodotti alimentari. Nel primo semestre 2020 il made in Veneto verso i due Paesi, nonostante la flessione registrata verso tutto il continente, ha segnato una crescita delle esportazioni (+4,3% verso l’Etiopia, + 35,6% il Kenya) con un aumento delle esportazioni padovane verso l’Etiopia dell’81,5% e di quelle trevigiane verso il Kenya del 28,3%.

_______________

Per informazioni:

Comunicazione e Relazioni con la Stampa

Sandro Sanseverinati - Tel. 049 8227112 - 348 3403738 - ssanseverinati@assindustriavenetocentro.it

Leonardo Canal - Tel. 0422 294253 - 335 1360291 - lcanal@assindustriavenetocentro.it

Paola Giannachi - Tel. 049 8227144 - pgiannachi@assindustriavenetocentro.it

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002