Olimpiadi invernali 2026, Malagò: prima serve governo
  • AF

Olimpiadi invernali 2026, Malagò: prima serve governo



Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha parlato, a margine dell'evento di presentazione del Grand Prix di taekwondo, dell'ipotetica candidatura dell'Italia alle Olimpiadi invernali del 2026. "Noi abbiamo la scadenza di Buenos Aires - nel mese di ottobre - che è il termine ultimo per definire una posizione su una candidatura italiana per le Olimpiadi invernali 2026. Non è chiaro lo scenario che si prefigura a livello di esecutivo, ma mi sembra fin troppo evidente che serve un governo entro l'estate, che è già un termine molto molto avanti ma in qualche modo accettabile".

"Nella vita bisogna essere coerenti e obiettivi, - ha aggiunto Malagò - abbiamo sempre detto che mancava la terza gamba per la candidatura (il governo, ndr), si pensava di poterla avere il 4 marzo o quanto meno nel giro di qualche settimana, invece oggi la realtà è sotto gli occhi di tutti. Ora vediamo se ci sarà un esecutivo a pieno regime o un governo di soli due mesi, poi tireremo le somme".

Oltre all'Italia, che proporrebbe Milano/Torino e Cortina d'Ampezzo come mete per i giochi, sono altri sei i paesi in lizza: l' Austria (con la città di Graz), Canada (Calgary), Giappone (Sapporo), Svezia (Stoccolma), Svizzera (Sion) e Turchia (Erzurum).

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002