Infila la mano nel bocchettone della piscina, bimbo di 7 anni annega in Sardegna

Infila la mano nel bocchettone della piscina, bimbo di 7 anni annega in Sardegna


Un bambino di 7 anni è morto nella piscina del suo hotel in Via Lungomare a Orosei, sulla costa orientale della Sardegna. Sembrerebbe che Richard Mulas, originario di Irgoli (Nuoro) con padre sardo e madre sudamericana, stesse giocando con gli amichetti in acqua quando ad un certo punto il suo corpo è stato visto galleggiare senza segni di vita sul pelo dell’acqua. Subito sono intervenute tutte le persone presenti nei dintorni della piscina che, dopo aver chiamato il 118, hanno aiutato il piccolo ad uscire dall’acqua. I medici hanno provato a rianimarlo per più di un’ora, ma inutilmente. Sembrerebbe che la causa del decesso sia dovuta alla mano del bambino che, rimasta incastrata nel bocchettone della piscina, gli avrebbe impedito di risalire in superficie portandolo inevitabilmente ad annegare. I genitori, una volta avvertiti, hanno chiamato i carabinieri che ora, insieme al medico legale stanno procedendo con gli accertamenti.


Niccolò Lumini

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002