Ossa nella Nunziatura, sono di un uomo e antecedenti al 1964



Ossa riconducibili ad un uomo e di risalenti ad un periodo antecedente al 1964. Questo quanto emerso dagli esami svolti nei laboratori della Polizia scientifica che, su delega della Procura di Roma, ha estratto il Dna dalle ossa rinvenute in una dependance della Nunziatura Apostolica di via Po. Rimane, quindi, il giallo sull’identità da attribuire alle ossa ma svaniscono le ipotesi di cercare qualche collegamento sia con la scomparsa di Emanuela Orlandi che di Mirella Gregori, di cui non si sa più nulla dal lontano 1983.

Gli esami sulle ossa trovate sotto ad un pavimento di Villa Giorgina, nel corso di lavori di ristrutturazione, non sono comunque ultimati e proseguiranno anche nei prossimi giorni. La loro datazione, al momento, è stata accertata grazie ai prelievi sui resti della calotta cranica e del radio destro.


Gli agenti della Squadra Mobile della capitale, che si occupano delle indagini, dovranno quindi concentrarsi sul periodo antecedente il 1964 e chiarire chi occupasse all’epoca i locali di Villa Giorgina. Per stabilire l’anno 1964 gli esperti si sono affidati al cosiddetto 'bomb effect', cioè la presenza elevata di carbonio nei campioni dovuti agli esperimenti nucleari nell’atmosfera, vietati nel 1963. L’edificio di Villa Giorgina risale al 1920 ed è appartenuto alla famiglia Levi fino al 1949 quando venne donato al Vaticano che ne fece sede della Nunziatura Apostolica solo nel 1959. Ma gli esami del Dna hanno escluso anche l’ipotesi alternativa che vedeva una soluzione del giallo nella scomparsa della moglie del custode di Villa Giorgina che, però, prese servizio nella nunziatura solo nel 1965.


«Sarei contento, ovviamente, di sapere che quelle ossa non sono di Emanuela, ha detto Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela, perché in caso contrario, questo indicherebbe con certezza la sua morte. Ma da quanto mi risulta questi sono i primi esiti degli esami col metodo del carbonio 14: io vorrei aspettare la fine di queste verifiche e poi vorrei avere il risultato dell'esame genetico con il Dna, che può dare la certezza sulla datazione. E vorrei anche capire da cosa dipende questo spartiacque così netto del 1964».

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002