Paura negli Usa, sparatoria e ostaggi nel supermarket: un morto
  • AF

Paura negli Usa, sparatoria e ostaggi nel supermarket: un morto



Paura ad Hollywood. Un teenager armato ha tenuto in ostaggio venti persone per ore, per poi arrendersi. Purtroppo si registra una vittima, una ragazza che ancora non è stata identificata. Il giovane assassino, un afroamericano, avrebbe precedentemente sparato alla nonna e alla fidanzata in seguito a una lite in famiglia. A quel punto si sarebbe dato alla fuga, inseguito dalla polizia, infilandosi in un supermercato di Silver Lake, dopo essere andato a sbattere, nella foga, con la sua auto contro un palo. Nasce un parapiglia confuso in cui volano colpi di pistola tra il giovane e la polizia all’interno del supermarket. Dopo ore in cui ha tenuto in ostaggio molte persone, l’afroamericano, ferito a un braccio in seguito alla sparatoria, si è arreso. Tutti gli ostaggi sono usciti sani e salvi tranne una ragazza uccisa da uno dei colpi esplosi. Gli investigatori stanno ora indagando per capire l'esatto movente del gesto del ragazzo.

Il caso ha destato l’attenzione di tutto il Paese, tenendo in ansia gli Usa per ore, tanto che anche il presidente Trump, dalla residenza del weekend in New Jersey, ha twittato più volte il suo interesse diretto alla vicenda.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002