Pd, Zingaretti: «Con Salvini al governo dall'UE non avremmo ottenuto nulla»



"Se siamo qui e non siamo travolti dalla demagogia della destra è perchè abbiamo scelto la sola strada che avevamo per fare politica con un quadro di alleanze nuove. Se non avessimo scelto quella strada di coraggio avremmo avuto anche durante questa emergenza un governo presieduto dalla destra di Salvini e lascio immaginare l'isolamento dell'Italia se fosse stata rappresentata dai picconi del nazionalismo e nulla sarebbe stato ottenuto dall'Europa". Lo ha dichiarato il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, parlando alla direzione nazionale del partito e rivendicando la scelta di sostenere un governo insieme ai Cinque stelle. "So bene quante difficoltà ci sono nel rapporto con gli alleati, soprattutto con i Cinque stelle, - ha continuato - rimangono temi spinosi su cui abbiamo posizioni lontane: sulla giustizia, sul garantismo, su un certo fondamentalismo sull'economia e lo sviluppo che impediscono soluzioni razionali e semplici. Ma un approccio nuovo è prevalso e certe barriere sono state incrinate e ci hanno permesso di raggiungere importanti risultati". Il segretario dem ha poi sottolineato la necessità di "prepararsi alla battaglia per le Regionali e le Amministrative con uno spirito unitario e proiettato ad aggregare alleanze larghe progressiste e civiche". In quest'ottica, ha chiarito, "in ogni Regione si decidera' in piena autonomia ma faccio un appello accorato ai nostri alleati di governo: se l'obiettivo e' vincere e fermare le destre che si presentano unite non ostacolate nei territori le alleanze che si potranno creare. Il Pd - ha aggiunto - ovunque e' disponibile per essere un'alternativa credibile alla destra, ma questo dovrebbe essere l'obiettivo di tutti ed un dovere per tutti". Elisa Frigieri

0 commenti