Pedofilo esce dal carcere per un permesso premio e viene ammazzato con quattro colpi di pistola
  • AF

Pedofilo esce dal carcere per un permesso premio e viene ammazzato con quattro colpi di pistola


Benevento. Giuseppe Matarazzo, 45 anni, ex pastore, era in permesso premio di qualche giorno, nel corso di una condanna a 11 anni e 6 mesi inflitta dalla Corte di Appello di Napoli, per violenza sessuale nei confronti di una quindicenne che poi, successivamente, si è suicidata. Matarazzo, però, non farà più ritorno in carcere. È stato ucciso in casa sua con quattro colpi di pistola, a Frasso Telesino, nel Beneventano, secondo quanto ricostruito dai carabinieri. Probabilmente si tratta di una vendetta. Il pastore fu arresto il 4 marzo 2009 in concomitanza con le indagini sul suicidio della quindicenne. Fu riconosciuto reo di violenza ma non di istigazione al suicidio, come avevano richiesto il procuratore di Benevento Giuseppe Maddalena e la sostituta Anna Frasca, nonché il gip Simonetta Rotili, che firmò l’ordinanza di custodia cautelare. A quanto pare, si sarebbe reso colpevole anche di altre violenze sulla sorella della povera ragazza che si è tolta la vita.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002