Processo Borsellino, ancora troppi silenzi


“Nei confronti del processo Borsellino e’ stato effettuato un indegno depistaggio fra gli altri protagonista da un uomo della polizia del peso di La Barbera : chi mosse La Barbera? Chi archivio’ il fascicolo su mafia-appalti ? Chi istrui’ Scarantino ?Su tuttie queste domande pesano inquietanti silenzi che una unica persona - la figlia di Borsellino - sta cercando di rompere. E in compenso si continua a perseguitare il generale Mori che ha la grave colpa di aver arrestato Toto’ Riina e che quindi e’ tuttora oggetto di una obliqua vendetta della mafia che si serve dei personaggi più vari”

Lo dichiara Fabrizio Cicchitto (ReL)

0 commenti