Puglia, esplode fabbrica di fuochi d’artificio, muore ragazzo 19enne

Un’esplosione improvvisa, poi la chiamata urgente al 118, ma non c’è stato nulla da fare per Gabriele Cosma, 19enne, figlio di Dario, uno dei titolari dell’azienda di fuochi d’artificio in cui lavoravano. Il ragazzo è morto in ambulanza durante la corsa in ospedale. Il tutto è successo questa mattina, proprio all’interno della ditta “Cosma” ad Arnesano, Puglia. L’esplosione violentissima è avvenuta verso le 8:30, a rimanere feriti anche due lavoratori, il più grave, Giovanni Rizzo di 41 anni, è ora ricoverato al centro grandi ustioni di Brindisi.

Gabriele aveva seguito sin da piccolo l’attività lavorativa di famiglia, a fondare l’azienda fu infatti proprio suo nonno. Sull’account fb del ragazzo gli amici scrivono: «Quando la passione vale più della proprio vita. Riposa in pace piccolo angelo». Gabriele ha sempre seguito le orme del padre e del nonno, alle feste i loro fuochi brillavano per l’intero paese, e la loro ditta è conosciuta in tutto il Sud Italia.


Cosa sia successo questa mattina è ancora poco chiaro. Quello che si sa è che delle fiamme si sono originate sotto una tettoia esterna della fabbrica, fortunatamente non si sono propagate nei dintorni, ma una volta raggiunti i fuochi c’è stata l’esplosione. Le cause dell’incendio che hanno portato allo scoppio però sono ancora da accertate.


Purtroppo c’è un dato da sottolineare, quello delle morti sul lavoro nel 2018, che pesa fortemente. Sono infatti in crescente aumento gli infortuni con esito mortale, secondo l’Inail, siamo giunti a 713 solo quest’ultimo anno: il 4,5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Puglia poi, c’è anche l’emergenza giovani, soprattutto nell’industria infatti molte delle vittime hanno un’età compresa tra i 14 e i 19 anni. La necessità di intervenire sulla prevenzione e la formazione si fa sempre più forte.


Di Ilaria Proietti Mercuri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002