Revenge porn: la polizia postale chiude tre canali Telegram

Revenge porn: la polizia postale chiude tre canali Telegram

Immagini denigranti e foto private inoltrate senza consenso su tre canali Telegram, l'applicazione di chat istantanea tra le piu' diffuse al mondo. Per questo la polizia postale ha denunciato gli amministratori di tre canali che annoverano migliaia di

utenti. Uno di loro, un 29enne bergamasco, e' stato anche indagato per aver utilizzato i canali Revenge porn confronti della ex compagna. Tra le vittime, anche diversi personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui anche la conduttrice Diletta Leotta, la cui denuncia è stata fondamentae per dare l'avvio alle indagini. In corso anche perquisizioni e sequestri.




Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002