Rifiuti e trasporti, la Raggi attacca la Regione. Zingaretti: "Solo polverone elettorale"
  • AF

Rifiuti e trasporti, la Raggi attacca la Regione. Zingaretti: "Solo polverone elettorale"



"Sui trasporti e sui rifiuti Zingaretti non è amico di Roma". Non usa giri di parole il sindaco Raggi, oggi in conferenza stampa per l'inaugurazione della prima porzione nel nuovo parco di Tormarancia sito nell'VIII Municipio, scagliandosi contro la Regione e il Presidente Zingaretti. "Sui rifiuti Ama sta facendo il massimo, ma se non abbiamo sbocchi ulteriori non sappiamo dove portarli: il presidente lo deve dire, non c'è più tempo. Se il presidente Zingaretti non vuole fare gli interessi di Roma che è la capitale d'Italia, ma soprattutto la città più importante del Lazio, anche dal punto di vista della produzione dei rifiuti, con 3 milioni di abitanti che diventano 4,5 con turisti e lavoratori, lo dica chiaramente. Roma sta soffrendo." Parole tutt'altro che distensive che si aggiungono a quelle di ieri contro Calenda, reo di non aver "dato un soldo alla capitale". Con il nuovo governo a spinta "grillina" e il conferimento del Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico a Di Maio, la sindaca spera naturalmente di avere accesso a ulteriori fondi e magari vedere esaurita la richiesta di attuazione dello statuto speciale per la capitale, da sempre sua massima aspirazione.


Non si fa attendere però la replica da via della Pisana, con il Presidente della Regione Zingaretti che tuona: "Quello della sindaca Raggi è purtroppo è un brutto e arrogante comiziaccio di campagna elettorale fatto in un Municipio al voto. Dopo il "cemento magico" messo sempre nei municipi al voto, ecco la ricerca del nemico. Un modo molto singolare di distrarre le persone creando ad arte problemi che non esistono." E sul tema trasporti rimanda al mittente le accuse "I problemi del trasporto pubblico a Roma sono ben altri: fermate piene di cittadini disperati per i ritardi e impauriti dai rischi di incendio. Sui rifiuti praticamente lavoriamo solo per Roma. La mia sensazione è, ripeto, che si voglia creare ad arte un polverone a fini elettorali e per rivendicare dal Governo i poteri promessi. Con questo continuo scaricabarile Roma rischia di spegnersi. Difenderemo Roma e i suoi cittadini con amore", conclude "come abbiamo sempre fatto su tutto e con un impegno inedito anche per sopperire al disastro di questi anni".


Clima tutt'altro che disteso quello attorno a Roma e ai problemi che l'attanagliano, con una indissipabile cortina fumosa che ingolfa la macchina città/regione che rischia di incendiarsi da un momento all'altro. Proprio come gli autobus al centro del dibattito.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002