Salvini: o l'Ue ci aiuta o sceglieremo altre vie
  • AF

Salvini: o l'Ue ci aiuta o sceglieremo altre vie


"Occorre buonsenso. Quello degli sbarchi e dell'accoglienza di centinaia di migliaia di 'non profughi' non puo' continuare ad essere un problema solo Italiano. O l'Europa ci da' una mano a mettere in sicurezza il nostro Paese, oppure dovremo scegliere altre vie". Il neo ministro dell'Interno Matteo Salvini sceglie Twitter stamane per riaccendere i riflettori sul tema dei migranti.


Poco prima il leader della Lega era stato ospite di Rtl 102.5 dove aveva dichiarato:"L'Italia non puo' essere trasformata in campo profughi. Lavoreremo per sensibilizzare i nostri vicini" in ambito Europeo. . "Spero - ha aggiunto in chiusura - di essere all'altezza, vorrei dare un po' di sicurezza in piu' agli italiani, a cominciare dagli uomini delle forze dell'ordine".


Quanto al al vertice dei ministri dell'Interno europei sull' immigrazione convocato domani a Lussemburgo, Salvini - che domani sara' in Parlamento per il voto di fiducia - ribadisce che "invieremo una nostra delegazione per dire no: il documento in discussione penalizzerebbe ulteriormente l'Italia".





"Mario Balotelli capitano della Nazionale? Il capitano deve essere rappresentativo e giocare bene a pallone, non deve essere bianco o nero. Spero che il capitano sia scelto per questo. Magari Balotelli mi stupira', ma negli anni passati, sia in campo che fuori, non mi e' sembrato una di quelle persone umili, in grado di fare squadra, anzi metteva in disaccordo tanti".


“Piu' disperati partono, piu' disperati rischiano di morire. Limitare le partenze e' nell'interesse di quelle persone e degli italiani che non ne possono piu”, ha aggiunto Salvini che ha poi focalizzato l’attenzione su due temi etici: aborto e unioni civili.


A dargli lo spunto e’ stata l’uscita del ministro della famiglia Lorenzo Fontana.

“Nessuno ha intenzione di cancellare le leggi sull'aborto, sulle unioni civili. Gli italiani quando mi fermano mi chiedono altro, mi chiedono piu' sicurezza". Ma non si puo' "negare a chi faccia il ministro o qualunque altro mestiere di avere un punto di vista personale e pensare che il papa' sia il papa' e la mamma, la mamma e che una bambino, come penso io, possa essere adottato solo da un padre e da una madre. Rivendico per Fontana il diritto di pensarla come crede".


“Un conto sono le opinioni, "un altro paio di maniche - ha detto Salvini - il programma di governo e non c'e' all'ordine del giorno nessun cambiamento in materia su questi temi". "Fontana - ha aggiunto - fara' il ministro dei disabili. Occorre che i disabili abbiano risposte piu' efficaci e veloci. Ma ritengo, senza dover essere accusato di omofobia, di poter pensare che i bimbi abbiano bisogno di un babbo e una mamma“, ha concluso il neo ministro dell’Interno e leader del

Carroccio.






Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002