Seveso. Carabinieri arrestano giovane che vessava ed estorceva denaro ai genitori

Innumerevoli gli episodi. La sorella, anch’ella vittima, ha però trovato la forza di denunciare ai carabinieri il 28enne. Decisivo è stato l’incontro con i militari di servizio ai seggi elettorali nelle ultime amministrative.


La fine di una terribile storia di vessazioni, percosse, minacce, estorsioni e furti all’interno di una famiglia di Seveso perpetrata dal 28enne in danno di una coppia di anziani genitori e della propria sorella è stata possibile grazie alla forza e al coraggio di quest’ultima che durante le ultime elezioni amministrative aveva avvicinato un Carabiniere della Compagnia di Seregno, in servizio di vigilanza ai seggi elettorali. In quell’occasione, senza conoscere il militare ma fidandosi della rassicurazione che quella divisa le aveva trasmesso, la 31enne raccontato la forte preoccupazione in cui versava lei e i suoi genitori, a causa delle ripetute richieste di denaro del fratello, che poi sfociavano sempre in atti di violenza e, in taluni casi, a rischio della loro vita.

Dopo quel primo contatto, la 31enne e i propri genitori sono stati invitati in caserma dove hanno formalizzato la denuncia e raccontato i dettagli di anni di violenze fisiche e psicologiche.

Dopo l’arresto il 28enne è stato trasferito presso il carcere di Monza.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti