SIM Carabinieri: “Dal Governo un segnale di vicinanza chiaro, ma ancora insufficiente”



Il SIM dei Carabinieri - primo sindacato italiano dei Carabinieri, guidato dal Segretario Generale Nazionale Antonio Serpi - ha oggi emesso un comunicato stampa nel quale dichiara che, “nel corso di un ultimo incontro previsto presso il Ministero della Funzione Pubblica, avverrà la firma del contratto riguardante gli operatori del Comparto Difesa e Sicurezza. In tal modo, il Governo ha tentato di porre rimedio alla esiguità dei fondi stanziati nella precedente Finanziaria, stabilendo una nuova indennità, che premia il controllo del territorio e che è stata fortemente voluta dal SIM Carabinieri. Parimenti, pur apprezzando la volontà di avere provato a migliorare il Natale dei Carabinieri d'Italia con un chiaro, ancorché insufficiente, segnale di vicinanza, siamo consapevoli che tale segnale del Governo sarà sostanzialmente assorbito dai recenti aumenti delle tariffe energetiche. Tutto si può migliorare, purché vi sia la volontà. A seguire, maggiori dettagli riguardo alle competenze e alle indennità aumentate e a quelle istituite”.



0 commenti