Situazione critica in Brasile, 1.290 decessi in 24 ore, intanto riaprono quasi tutte le attività.


In Brasile la situazione è gravissima, il Coronavirus sembra non arrestarsi. Circa 53 morti ogni ora nella sola giornata di ieri. In 24 ore si sono registrati 1.290 decessi e 42.223 nuovi contagi. Lo rendono noto il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanita' brasiliano. In base agli ultimi dati aggiornati, dall'inizio della pandemia il gigante sudamericano ha raggiunto la soglia di 1.539.081 casi confermati complessivi e 63.174 decessi totali per il Covid-19. Intanto nel pieno dell'epidemia il Brasile riapre praticamente tutte le attività economiche e le polemiche infiammano sui social. Giovedì 2 Giugno è stato il primo giorno di apertura dei bar a Rio de Janeiro, centinaia di ragazzi si sono accalcati con i drink in mano nell’esclusiva Dias Ferreira, strada cool della movida a Leblon. Impazzano le critiche in rete, commenti ai post citano divergenze sociali. “Nel video si vede che chi fa movida senza mascherina (praticamente tutti tranne i camerieri e gli addetti alla sicurezza) sono bianchi ricchi che sanno di poter contare su cliniche private in caso di contagio”. Altri utenti commentano e criticano la scelta di aprire le attività “è solo una questione economica, a loro (Governo) non importa se la povera gente muore.


Giacomo Piccolo


Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002