Spagna, si presenta alla stazione di polizia e grida «Allah Akbar»: morto 29enne algerino

Spagna, si presenta alla stazione di polizia e grida «Allah Akbar»: morto 29enne algerino



Continuano a imperversare atti terroristici in giro per il mondo, e questa volta la vittima è la Spagna, anche se la vicenda è finita piuttosto bene, dato che è morto solo l'aggressore. A Cornella, nel nordest della Catalogna e alle porte di Barcellona, verso le 06:00 di questa mattina, si è presentato un uomo al grido di «Allah Akbar», Allah è grande, e ha estratto un coltello. Purtroppo per lui però la vicenda si è conclusa in poco tempo, dato che gli agenti non hanno esitato a sparargli. L'uomo aveva «l'intenzione di attaccare gli agenti», come è stato reso noto dalla polizia locale in un tweet. L’aggressore era uomo di ventinove anni, Abdelouahab Taib, algerino di origine, ed è morto sul colpo senza riuscire a ferire nessuno dei poliziotti presenti nel commissariato. Di fatto, quando le squadre di emergenza sono arrivate sul posto, per l'attentatore non c'era già più nulla da fare. Temendo che possano verificarsi ancora nuovi attacchi, soprattutto a seguito all'accaduto, i Mossos hanno emesso un ordine interno per aumentare le misure di sicurezza nei commissariati. In realtà l'attacco di oggi colpisce ancora più profondamente il paese iberico. Arriva infatti appena tre giorni dopo le commemorazioni per il primo anniversario degli attacchi jihadisti del 17 agosto a Barcellona e Cambrils.


È stato accertato, quello di stamattina era un atto di terrorismo. Lo ha reso noto in una conferenza stampa il numero due della polizia di Barcellona, Rafel Comes, confermando la morte dell'aggressore. Non solo, ma ha spiegato che il portone d'ingresso della stazione di polizia presa di mira era chiuso a chiave quando l'uomo è arrivato, ed egli avrebbe suonato più volte per farsi aprire. Gli agenti hanno parlato con l'uomo attraverso il citofono prima di aprirgli, ma non appena entrato questi ha estratto la lama, scagliandosi contro i poliziotti in quello che sembra essere stato un attacco premeditato. Un evento simile si è svolto in concomitanza dell'attentato. Sempre nel nordest della Spagna un'auto è piombata a forte velocità su un gruppo di pedoni che si trovavano su un marciapiede di Saragozza, ferendo almeno tre persone. Il conducente della vettura è fuggito a piedi, ed è attualmente in corso una caccia all'uomo. La polizia spagnola è riuscita ad arrestare due persone, un uomo e una donna, fuggite dall'auto. Tuttavia, almeno per il momento, sembra che le indagini vertano su un incidente stradale, e non su un atto intenzionale.


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002