Stagista perde il posto alla Nasa per un tweet troppo scurrile

Stagista perde il posto alla Nasa per un tweet troppo scurrile




Un'aspirante stagista alla Nasa, che aveva appena ottenuto un posto nella prestigiosa agenzia spaziale statunitense, è incorsa in un brusco stop della propria carriera professionale per una leggerezza compiuta sul social Twitter.


La protagonista dell'epocale brutta figura non sapeva che dall’altra parte del monitor c’era una figura molto importante dell’azienda, che nella conversazione con lei la stava richiamando all'ordine, dopo che l’inesperta quanto entusiasta ragazza, aveva esordito con un: «Chiudete tutti quella c***o di bocca: mi hanno accettato per il tirocinio alla Nasa!»


Il comprensibile entusiasmo della “quasi” assunta è stato però preso in maniera non troppo favorevole da un suo “collega” di maggior grado, Homer Hickam che, dopo aver letto quel messaggio sul social, ha replicato con un secco: «Linguaggio». Ovvero un invito a usare maggiore tatto nelle sue esternazioni, e ad utilizzare parole più consone a una discussione che non virasse su toni volgari.


Imperterrita a tali osservazioni, la giovane tirocinante ha replicato in crescendo: «Ciucciami il c***o e le p***e, lavoro alla Nasa», ignara di chi fosse il suo interlocutore che senza scomporsi troppo le ha replicato: «E io lavoro per il Consiglio nazionale dello spazio che controlla la Nasa».


La ragazza ha perso l'agognato posto di lavoro dopo aver dovuto rimuovere anche il proprio account Twitter, ma non a causa della risposta di Hickam, che anzi ha dichiarato: «Non sono io a decidere chi va assunto e chi no, non posso neanche avere interferenze in questo senso. Purtroppo, i contatti social di quella ragazza hanno usato l'hashtag #NASA e qualche responsabile dell'agenzia l'ha notato, finendo per dover prendere provvedimenti contro quel comportamento scorretto».


Secondo Homer Hickam tuttavia, considerato il notevole curriculum della giovane, non si può sprecare un simile talento, dal momento che la stagista potrebbe offrire comunque un valido contributo alla ricerca aerospaziale, quindi lui stesso avrebbe deciso di aiutarla a trovare un nuovo impiego che possa soddisfare le sue inclinazioni nel settore.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002