Stasera evento benefico online su carcere e giustizia: ospiti prestigiosi per aiutare gli ultimi


Questa sera alle 21.30, sulla pagina Facebook Folsom Prison Blues, punto di riferimento su quel social per il mondo garantista e degli attivisti per i diritti dei detenuti e contro la malagiustizia, grande evento benefico in diretta Zoom con ospiti di prestigio dal mondo delle istituzioni e della stampa organizzato dalla Garante dei Diritti delle persone detenute o private della libertà personale di Caserta Emanuela Belcuore assieme ai gestori di Folsom Prison Blues, il giornalista e regista Umberto Baccolo, del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale, e la sua compagna, l'attivista Elisa Torresin, entrambe soci di Nessuno tocchi Caino.

Focus della serata saranno alcune opere di beneficenza: saranno messe all'asta una bellissima scacchiera realizzata artigianalmente a mano da un detenuto del carcere di Teramo (nella prima foto) ed una penna Montblanc limited edition (nella seconda foto) donata dalla Garante dei detenuti di Roma Gabriella Stramaccioni, ed il ricavato sarà usato per contribuire a pagare gli studi della figlia del carcerato teramano, che è indigente; ma sarà possibile anche prenotare i biglietti di ingresso (a 15 euro) per la rappresentazione teatrale prevista venerdì 3 dicembre alle 17.30 presso il centro dell'Associazione Carcere ViVo (via Andrea d'Isernia a Napoli), il cui ricavato sarà devoluto, sotto forma di buono-spesa, alle famiglie dei detenuti. Per partecipare all'asta o acquistare i biglietti basterà scrivere commenti durante la diretta nell'apposito spazio riservato da Facebook alla cosa.

Oltre a questo, la serata, presentata da Baccolo e Torresin, si comporrà di una lunga serie di interventi sui temi di carcere e giustizia, comprese anche presentazioni di libri a tema, con ospiti, oltre alle già citate garanti di Caserta Belcuore e di Roma Stramaccioni, una lunga lista di nomi tra i più noti del campo garantista: Maria Mancarella (Garante dei diritti dei detenuti di Lecce), Pietro Ioia (famoso ex carcerato divenuto l'amatissimo Garante dei diritti dei detenuti di Napoli), Carmelo Musumeci (il primo ex ergastolano ostativo italiano, un malavitoso trasformatosi profondamente e diventato stimatissimo scrittore e attivista, tanto da convincere i giudici alla scelta rarissima di concedergli la libertà), Andrea Colombo (giornalista, firma storica del Manifesto, saggista e notista politico), Giuseppe Parente (giornalista curatore del blog Il Sovranista che documenta il mondo delle destre sovraniste italiane), Anna Bruni (Tutore legale per il Tribunale di Pavia, attivista di Nessuno tocchi Caino), Lunina Casarotti (ex detenuta diventata attivista, creatrice di uno dei maggiori gruppo FB a tema carcere), Monica Bizaj e Francesco Pulpito (attivisti, ideatori e coordinatori della prima rete nazionale di associazioni per i diritti dei detenuti, Art.27 Associazioni in rete per il territorio, lei anche creatrice del più seguito gruppo FB di aiuto per i parenti dei carcerati, lui dell'Associazione Recidivazero), Anna Portente (moglie di detenuto, attivista socia di Art. 27 Associazioni in rete per il territorio).

Dopo la trasmissione su FB l'evento sarà messo poi sul recentemente creato canale Youtube di Folsom Prison Blues, assieme alle oltre cento altre dirette a tema Baccolo e Torresin hanno realizzato nell'ultimo anno, con ospiti molti grandi protagonisti del mondo politico o delle cronache giudiziarie, tra cui gli ex senatori Marco Boato e Marco Perduca, gli ex deputati Rita Bernardini e Sergio D'Elia, i protagonisti di Mafia Capitale Salvatore Buzzi, Carlo Guarany e Claudio Caldarelli, ex della lotta armata nera come Valerio Fioravanti e Mario Tuti e rossa come Mario Ferrandi e Gianfranco Fornoni, ma anche figli di vittime delle Brigate Rosse come Giorgio Bazzega, l'ex boss della Mala del Brenta divenuto scrittore attivo nel sociale Giampaolo Manca, i protagonisti di casi giudiziari mediatici Raffaele Sollecito (poi assolto) e Federico Ciontoli (poi condannato), il leader lombardo di Forza Italia Nino Caianiello, il giornalista e politico Vittorio Pezzuto, il Segretario Generale del sindacato UILPA della Polizia Penitenziaria Gennarino De Fazio, i romanzieri di successo Gioacchino Criaco e Pino Roveredo, e tantissimi altri, persone con storie di vita lontane se non opposte tra loro (dal poliziotto all'ex detenuto al cappellano), ma tutti uniti da una comune visione della Giustizia e dei Diritti inalienabili dell'essere umano, della quale si sono voluti fare testimonial in queste lunghe video interviste in diretta con Umberto Baccolo.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti