Stop al 6 politico: a Livorno bocciate tre classi intere
  • AF

Stop al 6 politico: a Livorno bocciate tre classi intere



In tre classi c'è stato un solo promosso. Questo è il tragico bilancio di fine anno di alcune classi dell'Istituto Trasporti e Logistica "Cappellini" e dell'Istituto professionale "Orlando" di Livorno. Ventiquattro dei 41 studenti dovranno sicuramente ripetere l’anno. Mentre dei rimanenti 17, solo uno è sicuro di passare alla classe successiva, senza insufficienze in pagella. Tutti sono stati bocciati oppure sottoposti alla sospensione del giudizio. Il fatto più inquietante è che dalla scuola hanno fatto sapere che non è la prima volta che si verifica una situazione simile.

Non c’erano le condizioni per promuoverne nemmeno uno.

Gli studenti che dovranno senza dubbio ripetere l’anno sono ventiquattro. Dalla scuola hanno fatto sapere che la decisione è stata presa unicamente sulla base delle troppe insufficienze che avevano, nel corso dell'anno, racimolato i ragazzi in pagella. Non c’entrano, quindi, problemi di condotta, com’è successo invece all’Istituto tecnico commerciale “Carrara” di Lucca, dove tre alunni di una classe furono bocciati dopo atti di bullismo nei confronti del professore di italiano. A quanto riporta Il Tirreno, inoltre, al "Buontalenti-Cappellini-Orlando" è già successo in passato che su due classi non si potesse ammettere nessuno all’anno successivo.

Un solo promosso su diciassette in una terza classe il giudizio è stato meno drastico: almeno uno studente è sicuro di essere stato promosso. Non è così per gli altri suoi compagni. Dieci di loro sono stati bocciati, gli altri invece dovranno recuperare a settembre i classici debiti in pagella, cioè quelle materie nelle quali non sono riusciti a raggiungere la sufficienza. Nello stesso istituto, oltre ad altri studenti bocciati o rimandati, si contano sei casi nei quali non era possibile ammettere il ragazzo alla classe successiva perché aveva collezionato troppe assenze durante l’anno.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002