Straniero tenta di stuprare una giovane a Milano, lei si difende con lo spray

Straniero tenta di stuprare una giovane a Milano, lei si difende con lo spray



Terrore nella stazione di Milano. Sono stati dei momenti concitati per la donna che si è ritrovata con un uomo alle spalle, che la seguiva come una falena ricerca la luce. La presenza dei passanti, tuttavia, ha fatto desistere il giovane violentatore dal compiere il reato, ma ciò non è bastato fargli imparare la lezione. È tornato alla carica più deciso di prima, ma senza l'effetto sorpresa, costandogli il dolore dello spray della venticinquenne in faccia. Momenti di panico che, grazie a una ferma determinazione e capacità di difendersi da parte della vittima, si sono trasformati in sollievo, con il guadagno di un reo consegnato nelle mani della giustizia.

È successo il 20 luglio scorso, all'interno della stazione ferroviaria di Porta Garibaldi a Milano, quando la venticinquenne stava tornando a casa alle cinque del mattino, infastidita dal ragazzo. Il reo si è scoperto essere poi un trentunenne nigeriano irregolare, con precedenti per violenza sessuale e non solo. Lo straniero è stato ripreso dalle telecamere e riconosciuto dalle forze dell’ordine. Il fermo è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia Milano Duomo, congiuntamente agli agenti della polizia di Stato della Sottosezione Polfer di Milano Porta Garibaldi.


Fermo che poi è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari, con applicazione della custodia cautelare in carcere. Il recidivo ha infatti "sei pagine di precedenti" per droga, reati contro il patrimonio e violenza sessuale. Nel novembre dell'anno scorso, ad esempio, era già stato denunciato per aggressione a una donna su un treno della linea Milano-Lecce. La ragazza, una fashon blogger che tra le altre cose aveva partecipato a Miss Italia, a seguito dell'avance oscena ha chiamato i carabinieri. Il molestatore è stato infatti fermato a una successiva stazione e denunciato in stato di libertà.

Lo straniero si trova in Italia dal 2007, senza aver mai ricevuto un permesso di soggiorno. Se ne è infatti visto recentemente rifiutare uno per protezione internazionale a Milano. Avendo fatto corso al diniego si trova in attesa di giudizio, per ora legittimato a restare nello stivale fino alla definizione del caso.


Il ministro dell'interno Matteo Salvini ha commentato con un post su Twitter l'episodio: "Ragazza di 25 anni aggredita giorni fa in stazione a Milano, si è salvata dallo stupro usando lo spray al peperoncino. Arrestato oggi lo stupratore. P.s. Non vi posso dire che è un immigrato nigeriano, clandestino e con precedenti penali, sennò mi accusano di razzismo."


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002