Tassista abusivo sequestra e stupra una donna a Milano, sono entrambi marocchini



Una ragazza di trentadue anni è stata sequestrata e poi stuprata da un tassista abusivo di trenta, i due sono entrambi marocchini. È successo a Milano, zona Corvetto, nella notte tra il venti e ventuno settembre. L’uomo si è presentato alla giovane come tassista, caricandola in macchina nei pressi di una discoteca e assicurandole che l’avrebbe riportata a casa, per poi condurla invece nella propria abitazione a Corsico, periferia di Milano, dove si sarebbe consumata la violenza sessuale. La ragazza sarebbe stata sequestrata per ore e costretta a subire abusi. L’uomo è stato fermato dai carabinieri di Corsico e ora dovrà rispondere di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona.


Di Giacomo Meingati

0 commenti