Tre neonati morti in naufragio, porti chiusi alle Ong
  • AF

Tre neonati morti in naufragio, porti chiusi alle Ong



Un naufragio al largo della Libia, con un barcone che si rovescia e causa tre vittime. Sono stati recuperati i corpi di tre neonati annegati nel Mediterraneo, mentre sono cento i migranti dispersi. Sul barcone c’erano centoventi immigrati, pronti ad attraversare il mare per arrivare in Italia. Il gommone si è rovesciato a sei chilometri dalla costa libica e sono solo quindici i sopravvissuti, soccorsi e trasferiti dalla guardia costiera del paese africano nella regione di Al-Hmidiya, a venticinque chilometri a est del confine. La ricostruzione di quello che è successo a bordo dello scafo è stata possibile grazie alla testimonianza di uno dei sopravvissuti. I migranti, ovviamente, erano troppi per poter essere trasportati dalla carretta del mare. Nella barca si sono aperte delle crepe e, nella parte inferiore del gommone, il motore è andato a fuoco, facendo cadere all’indietro le persone a bordo, finite così in mare. I naufraghi sono rimasti in acqua un’ora prima che arrivassero i soccorsi della guardia costiera del settore di Tripoli dopo una segnalazione di alcuni pescatori.


Intanto sia l’Italia che Malta hanno confermato la chiusura dei porti. È stato il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli a dare la notizia sella sua decisione di impedire l’accesso nei porti del nostro paese alla nave della Ong Astral. Il divieto, secondo il titolare delle infrastrutture, è riconducibile a questioni di ordine pubblico, in accordo con il Viminale. La nave Astral, dell’organizzazione non governativa spagnola Proactiva Open Arms, è in navigazione nel tratto di mare tra Malta e la Libia. Non trasporta, per ora, migranti a bordo e ospita invece un gruppo di europarlamentari, tre spagnoli e un italiano, in missione nelle acque.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002