Triste primato italico di turismo sessuale, mi aspetto interventi concreti contro la pedofilia

Triste primato italico di turismo sessuale, mi aspetto interventi concreti contro la pedofilia



Estate estrema, dal caldo al freddo come le passioni degli Italiani.

Società strana la nostra.

Genitori che piangono figli sottratti in modo atroce da orchi legalizzati, genitori che piangono senza consolazione figli uccisi da una società degradata che esplode violenta, a genitori che ammazzano figli e figliastri, madri che li ustionano, padri che li lanciano dal balcone o li riempiono di botte fino alla morte.

Ma l'italiano é campione nel dimenticare.

Mentre in Emilia gli orchi vengono stanati ad uno ad uno sperando che la giustizia terrena li chiuda per sempre in una cella angusta , l'italiano medio cosa fa?

Giustamente s'indigna.

S'indigna per i bambini?

Ma figurati!

S'indigna, imbeccati dal loro spavaldo condottiero e company, per l'appartenenza politica dei deprecabili protagonisti.


A volte trovo grottesco persino pensare di rispondere, Eco mi guarda sornione intimandomi di tacere. Ma è impossibile farlo.

Partiamo da delle scoperte sensazionali.

Ho scoperto che i comunisti non mangiano i bambini, ho scoperto, dati alla mano, che anche nel PD ci sono persone per bene e soprattutto ho scoperto, e non di recente che chi delinque non sceglie il colore politico per ideologia ma per comodità. Spesso nascosto dietro ad una facciata buona e rassicurante.

Detto questo, che sembra banale ma oggi non esiste più nulla di scontato, mi aspetto che chi governa dia una risposta feroce e concreta.

Un blocco navale , lì che può farlo senza opposizione alcuna, che impedisca al becero delinquente di delinquere.

Mi aspetto che non solo si parli di pedofilia in termini concreti, ma che i sedicenti politici ampiamente pagati muovano le loro menti e mani verso una direzione concreta e forte , una direzione risolutiva e inespugnabile.

Mi aspetto che si alzino muri, spinati ed inviolabili che impediscano a questi soggetti d'insinuarsi impuniti in queste fragili realtà familiari, legittimati da una qualifica.

Purtroppo non esistono esami di idoneità genitoriale. Però possiamo creare commissioni esecutive che stanino e distruggano la pedofilia almeno nelle istituzioni.

Invece no, il nostro ministro degli interni, è troppo occupato a twittare per alimentare il popolo degli analfabeti funzionali che si sentono tranquillizzati mettendo nella culla dei loro pargoli il santino con l'effige e la ciocca di Salvini.

Intanto, Erode del nostro secolo agisce indisturbato e silente.

Ragazzi, vi invito ad alzare gli occhi dal vostro smartphone per andare a chiedere le intenzioni di voto di quel triste primato italico di turisti sessuali, che viaggiano con il solo intento d'abusare bambini impunemente.

Ed allora ci rendiamo conto di quanto le nostre fragilità e paure vengano abilmente distorte e pilotate e mi dico, e vi dico, abbandoniamo inutili rancori ed invochiamo gran voce giustizia, per tutti gli innocenti che voce non hanno.

Erode deve essere fermato. Lo scrivo da donna, da madre.

I BAMBINI NON SI TOCCANO, MAI!


di Lucia Lopalo

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002