Tunisia, imbarcazione con immigrati lancia molotov contro la guardia costiera tunisina

Tunisia, imbarcazione con immigrati lancia molotov contro la guardia costiera tunisina


Un natante con alcuni immigrati a bordo ha lanciato delle bombe molotov verso la guardia costiera tunisina, un profugo è morto successivamente all’incendio scoppiato a bordo dell’imbarcazione. Nella notte il mezzo era partito via mare per raggiungere le coste italiane quando è stato intercettato dalla guardia costiera della Tunisia, da cui era partito. La nave militare del paese nordafricano ha agganciato la barca con gli immigrati al largo delle coste di Sfax. A quel punto gli occupanti del natante hanno lanciato alcune bottiglie molotov verso la motovedetta della guardia costiera e poi hanno dato fuoco all’imbarcazione su cui viaggiavano per tentare di darsi alla fuga. Ad essere arrestate successivamente sono quattro persone originarie della Tunisia, due del Congo e otto della Costa d’Avorio. Uno di loro è stato ricoverato per le ustioni riportate. A rendere noti gli esiti di questa battaglia in mare è il ministero dell'Interno di Tunisi in un comunicato, precisando tutti i dettagli dello scontro. Sul posto sono stati mandati rinforzi della Guardia costiera, della Protezione civile e dell'esercito alla ricerca di eventuali altri corpi. Secondo il portavoce della Guardia nazionale Houssemeddine Jebabli, la Guardia costiera è intervenuta al largo di Louata per intercettare l'imbarcazione salpata alle 2.30 del mattino dalle coste di Sfax.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002