Un italiano su tre si fa le canne
  • AF

Un italiano su tre si fa le canne

I dati 2017 presentano in Europa un consumo complessivamente stabile in Ue, ma con decessi per consumo di eroina in aumento. L'Italia si attesta al terzo posto nella Ue per il consumo di cannabis, dopo Francia e Danimarca, e quarta per quello di cocaina.


E' questa la sintesi che emerge dall’ultimo rapporto dell'Agenzia europea delle droghe, nel quale la cannabis si conferma come la sostanza stupefacente più consumata a livello europeo: nel 2017, infatti, 24 milioni di adulti ne hanno fatto uso. In Francia ne ha fatto uso, almeno una volta nella vita, il 41% della popolazione; in Danimarca il 38,4% e in Italia il 33,1%. ll dato si fa allarmante tra i giovani nella fascia tra 15 e 34 anni, dove gli italiani sono secondi solo alla Francia raggiungendo il 20,7%.


Per cocaina ed ecstacy, il consumo risulta abbastanza stabile, sebbene con un leggero aumento. Nell'ultimo anno 3,5 milioni di europei hanno consumato cocaina: gli italiani si attestano quarti (1,9%), dopo olandesi (3,7%), danesi (3,9%) e britannici (4%).


2,6 milioni di europei nel 2017 hanno invece consumato ecstasy: in Italia lo ha fatto il 2,8% della popolazione, percentuale bassa rispetto al 9,2% di Irlanda e Olanda, al 9% del Regno Unito, al 7,1% della Repubblica Ceca, al 4,2% della Francia. I maggiori produttori di questa sostanza in Europa sono soprattutto Paesi Bassi e Belgio.


Sono poi in aumento i decessi per overdose di cocaina e eroina, soprattutto nel Regno Unito: in Inghilterra e Galles, l'eroina o la morfina sono state menzionate in relazione a 1.177 decessi registrati nel 2015, con un aumento del 18% rispetto all'anno precedente e del 44% rispetto al 2013.


Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002