Una macabra giornata a Rimini: tre morti in spiaggia a distanza di poche ore

Una macabra giornata a Rimini: tre morti in spiaggia a distanza di poche ore



Dramma estivo in Emilia Romagna. Nelle ultime ore si sono registrati tre morti sulle spiagge del litorale romagnolo, tra Rimini e provincia. Nel giro di pochi minuti l’una dall’altra, le vittime sono decedute tutte per la stessa causa, in un terribile scherzo del destino. Si tratta di tre uomini. Il primo è morto all’altezza dello stabilimento balneare ”38”, un ottantaseienne originario della provincia di Varese che si sarebbe sentito male mentre usciva dall’acqua, dopo un bagno. I soccorsi sono stati immediati, anche da parte del 118 che si è precipitato sulla spiaggia, ma non c’è stato nulla da fare. Episodi simili a Viserba, sul litorale nord riminese, anche qui un ottantenne è deceduto nelle stesse modalità, ovvero mentre era in acqua. Il salvataggio ha provveduto a portarlo sul bagnasciuga tentando immediatamente la rianimazione ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. L’ultimo dei tre casi è a Cattolica, medesima e drammatica situazione per un altro anziano che poco più tardi sarebbe deceduto in ospedale.

Una macabra giornata di assurdi destini.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002