Venezuela, luci e ombre: nasce la nuova moneta ma si accentuano gli scontri con Brasile ed Ecuador

Venezuela, luci e ombre: nasce la nuova moneta ma si accentuano gli scontri con Brasile ed Ecuador



Il Venezuela è costantemente al centro delle cronache. Proprio nelle ore in cui il Paese di Maduro si blinda, rafforzando la riforma economica che tenta di sciogliere come neve al sole la terribile crisi che sta colpendo la sua terra, mentre esordisce la nuova moneta con cinque zeri in meno, il "bolìvar soberano", ideata per fermare l’iperinflazione, il Paese sudamericano affronta altre emergenze come quella dell’emigrazione, in realtà un esodo di massa. Migliaia, infatti, i venezuelani che hanno abbandonato la propria terra alla ricerca di asilo verso il Brasile, l’Ecuador e altri “confinanti”. E proprio con questi, negli ultimi giorni, si accendono scontri e polemiche.

Da un lato i problemi con il Paese di Temer, dall’altro quelli diplomatici con l’Ecuador. Il governo federale del Brasile invierà oggi centoventi uomini delle forze di sicurezza nazionale e trentasei volontari dell'area della sanità a Pacaraima, nello stato settentrionale di Roraima alla frontiera con il Venezuela, dove durante lo scorso fine settimana si sono registrati gravi incidenti che hanno portato all'uscita dal suolo brasiliano di circa milleducento cittadini venezuelani, come specifica l’Ansa. Una decisione importante e delicata, assunta dal presidente Temer e da alcuni ministri “chiave”, arrivata dopo la richiesta espressa dalla governatrice di Roraima, Suely Campos, atta ad accelerare il trasferimento dei rifugiati venezuelani verso altri Stati della federazione per ridurre la pressione di essi su Roraima, principale porta d’ingresso per gli immigrati venezuelani in fuga dalla crisi del loro Paese. Situazione simile a quella che si è generata al confine con l’Ecuador. Nelle scorse ore, infatti, come riporta la Bbc, centinaia di venezuelani sono bloccati al confine tra Ecuador e Colombia all'indomani dell'entrata in vigore delle nuove norme che impongono il possesso del passaporto per l'ingresso. Oltre un milione di venezuelani è espatriato passando dalla Colombia negli ultimi quindici mesi: oltre quattromila persone al giorno sono arrivate al confine ecuadoriano. Fino a ieri per passare bastava una carta di identità. Venezuela, storia di una crisi infinita.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002