Verifica tra forze di maggioranza a gennaio, Giuseppe Conte al lavoro


In vista dell’annunciata verifica di gennaio il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e' al lavoro, un’occasione, per il premier per dare nuova linfa all'azione del suo esecutivo. Tra i nodi da sciogliere in primis la riforma della prescrizione, con un vertice sulla giustizia già previsto per il prossimo 7 gennaio. Un appuntamento importante perche' sull'argomento M5s, Pd ed Iv hanno visioni decisamente contrastanti. La questione dell'eventuale revoca delle concessioni ad Autostrade per l’Italia è un’altra questione importante da risolvere sulla quale Conte è in sintonia con il M5s per non fare "nessuno sconto" alla società e in scontro con i renziani che sostengono di dover «evitare di diventare una barzelletta perche' nessuno investe in un Paese in cui si cambiano le regole in corsa» come dichiarato da Maria Elena Boschi. E poi ancora temi scottanti e delicati come l'ex Ilva di Taranto, le possibili conseguenze politiche del voto in Emilia-Romagna e Calabria del 26 gennaio. Un'agenda colma di eventi e di trappole: «Dopo questo mio intenso coinvolgimento, non vedo un futuro senza politica, iniziare a ragionare sul proprio futuro, quando si ha un incarico cosi' rilevante, rischia di creare una falsa e distorta prospettiva. Non mi vedo novello Cincinnato che mi ritraggo e mi disinteresso della politica. Ma la politica non e' solo fondare un partito o fare il leader di partito o fare competizioni elettorali, ci sono mille modi per partecipare alla vita politica e dare un contributo al proprio Paese». Ha dichiarato il premier in un’intervista a Repubblica.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002