XXX Edizione del Premio Bellisario: Paola Perego presenta "Donne ad alta quota"
  • AF

XXX Edizione del Premio Bellisario: Paola Perego presenta "Donne ad alta quota"



È giunto alla sua trentesima edizione lo storico Premio Bellisario, illustre riconoscimento nato nel 1989 per volere di Lella Golfo e ispirato alla figura di Marisa Bellisario, prima top manager italiana.

L'Oscar delle donne, un encomio all'eccellenza femminile nel nostro paese, alla determinazione e al coraggio nell'affermarsi in un mondo in cui l'emancipazione è ancora un obiettivo da ultimare.


Nel corso di una conferenza stampa a viale Mazzini, sede Rai, nella Sala degli arazzi, sono state illustrate le modalità con cui sono state scelte le premiate, oltre al ricco bouquet di ospiti appositamente invitati per l'occasione, immancabile appuntamento che Rai2 ha deciso di trasmettere martedì 19 in seconda serata. A presentare l'evento sarà la conduttrice e imprenditrice Paola Perego che, durante tutto il corso della diretta, annuncerà gli ospiti che avranno il grato compito di consegnare alle vincitrici l'ambita Mela d'Oro.

Ad aprire la serata sarà la bellissima voce della cantante Nadia Straccia che, sulle note del Maestro Cinzia Pennesi, intonerà l'inno ufficiale delle donne, un pensiero speciale di Lella Golfo a cui si deve la composizione del testo.


Accanto a nomi altisonanti del business italiano si avvicendano personalità solo apparentemente sconosciute, ma che sono state accuratamente selezionate dalla giuria presieduta dalla stessa Lella Golfo, oltre che da Stefano Lucchini. Tutte donne in grado di distinguersi nei rispettivi ambiti lavorativi: dal management alla scienza, dal mondo accademico e dell'economia a quello del sociale, a livello sia nazionale che internazionale.




Le premiate per la trentesima edizione, a cui la Commissione d'onore ha assegnato la Mela d'Oro, sono: per l'imprenditoria Elena Miroglio, Presidente di Miroglio Fashion; per il Management Carlia Demaria, Presidente del Monte Carlo Yachts e Presidente Ucina Confindustria nautica; per le Istituzioni il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese; per l'informazione il direttore di Huffington Post Italia e conduttrice televisiva Rai Lucia Annunziata; per lo Spettacolo Paola Cortellesi, attrice, autrice e sceneggiatrice. Premio alla carriera alla fotografa di fama internazionale Letizia Battaglia; Premio Speciale riconosciuto alla prima donna Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati; Premio per l'informazione televisiva al direttore di Studio Aperto, Anna Maria Broggiato; per la Ricerca a Ilaria Capua, virologa; premio Europa al Commissario europeo per l'economia e le società digitali Marija Gabriel; premio alla scienza assegnato all'astrofisica Marisa Branchesi; premio internazionale all'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini e infine, riservato esclusivamente alle under 40, il Germoglio d'oro, assegnato quest'anno a Michela Moioli, campionessa olimpica invernale di snowboard cross, medaglia d'oro alle scorse olimpiadi di Pyeongchang 2018.


Due sono i riconoscimenti riservati alle aziende, medio-piccole e grandi, che si sono distinte per particolari meriti e per il corposo impegno nel sostenere la parità di genere in ambito lavorativo, sia attraverso politiche mirate che attraverso strategie di sviluppo e promozione delle carriere al femminile. Ad esse è riservato il premio Women Value Company Intesa SanPaolo, realizzato grazie alla collaborazione con lo storico banco nazionale. Di 460 aziende selezionate, 110 sono quelle che hanno ricevuto una targa di encomio nel corso di un "tour" per tutta la penisola. Ad aggiudicarsi la Mela d'Oro sono state Arterra Bioscience, impresa biotech di Napoli, impegnata nella ricerca di molecole ad attività dermo-cosmetica e Zeta Service, media impresa di Milano, nata con l'idea di fornire alla piccola media industria italiana innovative e alternative modalità di "payroll outsourcing".

Riservato alle grandi aziende è invece il premio Azienda Work life Balance Friendly, realizzato in collaborazione con Confindustria e vinto da Transmec Group, azienda emiliana nata oltre 160 anni fa, dedita al trasporto internazionale.



Altro motivo di vanto per il Premio è la categoria riservata alle neolaureate, distintesi per l'impeccabile cammino accademico. Ingegneria elettrica, elettronica e aerospaziale sono state le facoltà selezionate dalla Commissione, con oltre 40 atenei italiani coinvolti e tre grossi gruppi imprenditoriali impegnati nel processo di accurata selezione delle studentesse, Leonardo Company, Terna e Acea. Sono state alla fine individuate tre eccellenti neolaureate: Chiara Amato, Maria Grazia Fadda e Francesca Scialandrone.


A consegnare i premi, le ambite Mele d'Oro, personalità dai più disparati ambienti, dalla politica e le istituzioni sino alla comunicazione e lo spettacolo. Fra i nomi Antonio Tajani, Vincenzo Boccia, Andrea Fabiano, Paola Severino, Edoardo Leo, Fedele Confalonieri, Rita Dalla Chiesa, Gianni Letta, Stefano Lucchini e tanti altri.


"La Rai è orgogliosa di ospitare sulle sue reti una manifestazione tanto prestigiosa e importante, curata con una particolare attenzione per l'anniversario del suo trentennale" le parole a margine della conferenza del direttore di Rai2 Andrea Fabiano.



Il Presidente della Fondazione Bellisario Lella Golfo, introduce la XXX edizione del Premio e ne racconta le origini.



Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002