"Yes i will": Harry e Megan oggi sposi
  • AF

"Yes i will": Harry e Megan oggi sposi

“Sei meravigliosa”. Con queste parole il principe Harry ha accolto sull’altare la sua Meghan Markle, l’ex attrice americana che ha rubato il cuore del rampollo dei Windsor. Il “Royal Wedding”, nella cappella di St. George nel castello della famiglia Windsor, si è celebrato oggi e ha fatto sognare il mondo intero, per la sua semplicità e la vicinanza di tutti a Meghan, la ragazza della porta accanto che ha portato ogni giovane donna a sognare ancora il principe azzurro.


Harry e Megan

La sposa è arrivata da sola quasi fino a sotto l’altare, accompagnata da 10 paggetti, tra cui Charlotte e baby George, i figli di William e Kate. A pochi metri dall’altare il principe Carlo l’ha presa sotto braccio per condurla dal futuro sposo, un principe che, in quel momento, sembrava solo un futuro sposo emozionato. La madre di Meghan, Doria Ragland, non ha staccato per un attimo gli occhi dalla figlia, tra le lacrime di gioia per quel sogno che la ragazza, a 36 anni, finalmente ha coronato (nel vero senso della parola). La regina Elisabetta era vestita di verde per quelle che non sono state classiche nozze reali, ma un matrimonio contemporaneo, dai toni sobri e moderni, con un coro gospel voluto proprio da Meghan.


“Yes, I will”, hanno detto i due sposi, che da oggi cominciano la loro vita insieme. Sotto il segno di Lady Diana. Elton John, che disse addio alla principessa con la memorabile performance di “Candle in the Wind” a Westminster Abbey, ha cantato al party offerto dalla regina Elisabetta al castello di Windsor dopo il matrimonio. Secondo il sito di gossip Usa Tmz, si sarebbe esibito nella famosissima “Your Song”. Una richiesta venuta dal nuovo duca di Sussex che ha voluto anche l'ex premier John Major, unico politico di primo piano presente in chiesa. Major, un Tory che pochi mesi prima aveva ceduto Downing Street al laburista Tony Blair, fu nominato tutore legale di Harry e William nel 1997 dopo la morte della madre. Suo il compito di difendere gli interessi dei ragazzi nei negoziati sul testamento di Lady D. Il suo studio legale andò in tribunale per proteggere i principini nella battaglia sulle royalties di souvenir e cimeli legati alla madre scomparsa. Al completo nella cappella di St. George la famiglia di Diana: alla sorella Jane Fellowes, che già lo fece al funerale, il compito di leggere un brano della Bibbia. Anche il bouquet di Meghan era un omaggio a Diana: i non ti scordar di me erano il suo fiore preferito, ha spiegato Kensington Palace.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002