Come spurgare velocemente le vongole, metodo facilissimo: addio sabbia, non avrai più problemi

Come spurgare velocemente le vongole, il metodo infallibile che dovresti subito imparare: mai più problemi in vita tua, fantastico.

Nel nostro regime alimentare c’è sicuramente spazio anche per le vongole. Per definizione, tali prodotti ittici sono molluschi della Classe dei Bivalvi. Forse in pochi lo sanno, ma con la parola “vongole” vengono raggruppate più di 400 specie presenti in tutto il mondo. Quando le acquistate, ricordate di prestare molta attenzione: devono essere presenti diverse diciture tra cui i marchi di garanzia e la tracciabilità. Le vongole sono veicoli di batteri pericolosissimi per l’uomo: va detto che la cottura riduce comunque i rischi di contrarre infezioni e malattie.

Tali alimenti possono rappresentare anche rischi per la salute: l’apporto di sodio non è trascurabile e quindi chi ha problemi alla pressione sanguigna non dovrebbe mai esagerare con il consumo. Ricche di proteine dall’alto valore biologico, posseggono anche un apporto energetico alquanto basso. Prima di prepararle, ricordate che dovete assolutamente spurgarle. Rimuovere sabbia, detriti e altri potenziali pericoli per la salute è di fondamentale importanza. Un piatto ricco di sabbia, poi, non è di certo gustoso ma fastidioso e spesso nauseante. Vediamo insieme come spurgare velocemente le vongole: questo trucchetto è utilissimo!

Come spurgare velocemente le vongole: impara subito questo metodo infallibile!

Come spurgare le vongole
Vongole veraci – Spraynews.it

Le vongole sono buonissime e grazie ad esse è possibile preparare piatti squisiti. Richiedono però una pulizia accurata: prima di cucinare, bisogna infatti spurgarle. Per farlo, tuttavia, non serve tantissimo tempo né troppa fatica. Con un semplice metodo, direte addio a sabbia e detriti e preparate un qualcosa di meraviglioso. Riempite in primis una ciotola con acqua fredda e con 1 cucchiaio di sale grosso, riproducendo per i molluschi un ambiente simile al mare. Mettete le vostre vongole e lasciate riposare in frigorifero per circa 4 ore. A questo punto, fate una prima scrematura: togliete dal vassoio le vongole già aperte o con i gusci rotti: potrebbero essere già morte (piene quindi di batteri).

Ripetete il medesimo procedimento e lasciate riposare nuovamente in frigo. Aggiungete un po’ di farina: le vongole inizieranno a filtrare e a cacciare tutte le impurità perché devono mangiare. Risciacquare abbondantemente e finalmente saranno pronte per essere utilizzate. Con un minimo di preparazione, i vostri piatti saranno sempre freschi e profumati ed abbasserete notevolmente il rischio di masticare la sabbia (sensazione alquanto fastidiosa). Ricordate di eliminare subito quelle già morte: non potranno più  filtrare e a cacciare la sabbia presente nel loro guscio.

Impostazioni privacy