L’Eredità, il campione confessa: “Mi potevano denunciare”. Il retroscena in tv

Ancora Giuseppe Guerra di Manfredonia campione a L’Eredità: una sua battuta non è passata per niente inosservata.

Ormai è diventato un habitué del quiz show L’Eredità e come tutti i campioni che si rispettino anche lui divide il pubblico da casa: stiamo parlando di Giuseppe Guerra, all’attivo ben otto ghigliottine finora, ma una sola vincente. Esperto di marketing, è nato a Manfredonia, ai piedi del Gargano, ma per ragioni di studio si è trasferito a Milano e qui si è infine stabilito abbastanza permanentemente da qualche tempo.

Giuseppe ha dimostrato nel corso delle puntate di avere una discreta conoscenza di tutte le materie in cui ha dovuto mettere bocca e sicuramente sta facendo una bella figura, soprattutto considerato che prima di lui c’era il bravissimo Daniele Alesini da Foligno, che nel quiz show da record condotto da Marco Liorni ha lasciato decisamente il segno.

La frase del campione del quiz show L’Eredità: a cosa era riferito?

marco liorni giuseppe guerra
Marco Liorni e il campione Giuseppe (Spraynews.it)

Purtroppo, per diverse occasioni, a Giuseppe Guerra è mandato quello scatto finale che avrebbe contribuito ad arricchire il suo bottino e così si è dovuto – per così dire – accontentare finora di una sola vincita alla Ghigliottina. Ma una vincita che è stata comunque pesante, visto che si tratta della considerevole cifra di 85mila euro. Insomma, un po’ sfortunato Giuseppe lo è stato, ma al momento giusto ha piazzato la zampata vincente.

Ma nel corso di questa permanenza nel quiz show di Raiuno, che per la cronaca nella puntata del 7 febbraio ha raggiunto addirittura il 30% di share, segnando il record stagionale, Giuseppe Guerra si è fatto notare anche per la sua verve e per la sua simpatia. Il campione esperto di marketing, infatti, non si è tirato indietro e ha voluto raccontare anche dei particolari sulla sua vita privata.

Uno nello specifico riguarda la sua recente festa di compleanno: Giuseppe Guerra ha spiegato di vivere a Milano in un appartamento di circa 50 metri quadrati e che quella sera del suo compleanno aveva invitato qualcosa come 25 persone. Considerando che la zona notte fosse inaccessibile agli ospiti, l’affluenza potrebbe risultare eccessiva e lui stesso lo ammette: “Per fortuna non ci hanno denunciato”.

Impostazioni privacy