Pesticidi su frutta e verdura, io li elimino così: il metodo efficace

Frutta e verdura, sai come lavarla correttamente? Tutto quello che dovresti sapere prima di agire. Tutti i dettagli e i prodotti che potresti utilizzare.

C’è una cosa che tutti sappiamo: lavare la frutta e la verdura bene è necessario e lo si fa per eliminare ogni traccia di pesticidi. Ovviamente, però, sono tantissimi gli utenti che si chiedono come farlo nel migliore dei modi e l’obiettivo di oggi è proprio quello di fornirvi alcuni consigli per eliminare ogni forma di impurità.

Questi alimenti sono molti consumati, soprattutto per chi sceglie di seguire una dieta sana ed equilibrata, non dimentichiamo, però, che molte volte sono contaminati da sostanze o residui di pesticidi utilizzati anche per proteggere da possibili infestazioni. Una volta in casa è necessario, però, intervenire lavando bene la frutta e la verdura.

Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura

Lavare frutta
Frutta e verdura, come lavare correttamente (Spraynews.it)

Come abbiamo già detto i pesticidi potrebbero essere ancora presenti una volta rientrati in casa sulla superficie di frutta, che andrebbe consumata in determinati orari, e verdura. Per questo motivo, gli esperti consigliano di procedere con un lavaggio accurato.

Come fare per scongiurare qualsiasi tipo di inconveniente? Sono tantissimi quelli che procedono utilizzando l’acqua corrente, ma in alcuni casi tutto questo non basta. Possiamo, però, affidarci a metodi alternatici che possono contribuire all’eliminazione di alcuni residui. L’obiettivo di oggi è quello di elencarvi tutti i metodi infallibili che possono eliminare qualsiasi traccia dalla frutta e dalla verdura.

I metodi per eliminare i pesticidi dalla frutta e dalla verdura

Con l’arrivo dell’estate, aumentano notevolmente i consumi di frutta e verdura, questo perché si tratta di alimenti che aiutano a mantenersi freschi, ma ogni volta una domanda sorge spontanea: “come posso eliminare ogni residuo di pesticidi?” Come abbiamo già detto, alcune volte l’acqua non basta. In merito, non possiamo non citare uno dei metodi che potrebbero tornarci utili.

Possiamo pensare di utilizzare acqua e sale. Basterà collocare qualche cucchiaio di prodotti all’interno di un contenitore contenente acqua tiepida. Attenzione, però, è necessario lasciare in ammollo almeno per 15 minuti e poi procedere con il risciacquo accurato. Un altro prodotto infallibile potrebbe essere il bicarbonato, sempre da diluire con acqua. Come nel caso precedente è importante versare due cucchiai del prodotto all’interno di un recipiente contenente acqua e anche in questo caso è necessario lasciare in ammollo.

Non possiamo dimenticare in questo contesto l’aceto. Basterà versarne due bicchieri in un recipiente con dell’acqua e lasciare riposare per circa dieci minuti, infine, è importante procedere con il risciacquo. Questi metodi ci aiuteranno a eliminare i residui di pesticidi.

Impostazioni privacy